F1 | Silverstone: Mercedes lascia solo le briciole

E’ una Mercedes che supera se stessa. A Silverstone arriva la settima doppietta stagionale del Team di Brackley che con un super Hamilton vince un esaltante GP della Gran Bretagna e il sesto della sua carriera. Il campione inglese si porta a casa anche il giro veloce, all’ultimo passaggio, con gomma hard di 32 giri. Seconda posizione per l’altra Mercedes di Valtteri Bottas. Le Frecce han fatto gara a se. 

di Chiara D’Agostino

Che il tracciato di Silverstone fosse – sia per temperature ambientali che per conformazione – a favore del team anglo-tedesco è cosa assai nota e nemmeno il buon Leclerc col suo super tempo di ieri in qualifica e l’ottima prestazione di oggi è mai riuscito ad impensierire il duo Mercedes, saldamente in testa al Gp, dall’inizio alla fine.

Valtteri Bottas, dopo aver egregiamente difeso la prima posizione nello scatto al via e dopo aver tenuto coraggiosamente dietro uno scalpitante e sempre minaccioso Lewis Hamilton, ha dovuto però arrendersi alla forza e alla buona sorte del compagno di squadra, aiutato anche nella sua corsa alla vittoria, dall’ingresso in pista della Safety Car giusta giusta mentre stava arrivando anche per lui il turno del cambio gomme.

L’idea è che un Lewis Hamilton così, difficilmente avrebbe perso lo spunto per sopravanzare il compagno di squadra al di là dell’opportunità offertagli della Safety Car di piazzarsi davanti al Gp di casa. E la prova sta proprio nel fatto di aver cercato e ottenuto il giro veloce con un super 1.27.369, proprio all’ultimo passaggio e con gomma hard, montata 32 giri prima, battendo il giro realizzato da Bottas con gomma soft fresca di nove giri.

Con uno stato di grazia così, con una vettura e un team che non sbagliano un colpo da tempo immemore, l’idea di quel record targato Micheal Schumacher distante sole 11 vittorie, pare già essere raggiunto e frantumato.

 


1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Lascia un commento