F1 | Canada: la Ferrari teme il caldo in vista della gara
 

 


F1 | Canada: la Ferrari teme il caldo in vista della gara

Ieri la grande pole position di Sebastian Vettel, che con la sua Ferrari SF90 ha battuto il record del circuito. Ma in gara la Rossa potrebbe non godere di un grande vantaggio.

di Giulio Scaccia

Grande attesa per la gara di questa sera. La Ferrari occupa la prima e la terza posizione. Le caratteristiche del circuito di Notre Dame hanno premiato il concetto della SF90 e si è visto un Sebastian Vettel finalmente a suo agio ed in ottima forma.

Peccato per Charles Leclerc che per un piccolo errore non è riuscito ad andare oltre la terza posizione. Lewis Hamilton è in mezzo alle due Ferrari in terza posizione.

Il Gran Premio però presenta il problema del caldo e della gestione delle gomme. Già durante le prove libere il passo della Mercedes era superiore a quello della Rossa. Oggi per la gara sono previsti 27° gradi, forse anche qualcosa in più.

Mario Isola della Pirelli ha proprio evidenziato questo tema nelle sue dichiarazioni alla fine delle qualifiche:

Ci aspettiamo di nuovo condizioni molto calde per la gara, quindi la gestione del degrado termico sulle mescole morbide e medie è destinata ad essere molto importante.

Ferrari e Mercedes partiranno con le gomme medie, un vantaggio da sfruttare. La Rossa teme la Stella d’Argento sulla distanza. Lo stesso Sebastian Vettel nelle dichiarazioni a caldo dopo la pole position ha detto di temerle sulla distanza e sopratutto non si sente confidente con le gomme più morbide in termini di durata.

A Montreal sul circuito Gilles Villeneuve si può sorpassare e la pole position non è un vantaggio enorme come su altre piste. E’ anche vero che il Gran Premio del Canada è spesso imprevedibile per gli ingressi della Safety Car.

Aspettiamoci un Gran Premio da vivere, difficilmente le gare su questa pista sono noiose.


1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...

Giulio Scaccia

Giornalista ed appassionato, seguo la Formula 1 dal 1978. Da Gilles Villeneuve a Michael Schumacher, sempre la Ferrari nel cuore.

Lascia un commento