F1 | GP di Spagna amaro per il Renault F1 Team
 

 


F1 | GP di Spagna amaro per il Renault F1 Team

Renault F1 Team non ha segnato punti al Gran Premio Emirates di Spagna, con Daniel Ricciardo e Nico Hülkenberg che hanno concluso, rispettivamente, al dodicesimo e tredicesimo posto questa domenica sul circuito di Barcellona – Catalogna.

Daniel ha guadagnato una posizione alla fine del primo giro. L’australiano non ha, infatti, potuto continuare la rimonta finché un intervento tardivo della safety car ha riunito il gruppo. Daniel ha allora cercato senza successo di ottenere il decimo posto. Qualificatosi sedicesimo, Nico è partito dalla pit lane a causa di una penalità inflitta dopo le qualifiche.

Approfittando dell’occasione per aggiungere nuovi elementi al motore della sua auto, il tedesco ha effettuato un buon inizio gara riposizionandosi nel gruppo, ma è finito fuori dalla zona punti dopo la neutralizzazione per l’intervento della safety car.

• Partito dalla pit lane con le Pirelli medium (gialle) nuove, Nico si è fermato al trentacinquesimo giro per passare a gomme nuove soft (rosse).
• Tredicesimo sulla griglia di partenza con le gomme soft utilizzate nelle qualifiche, Daniel è passato a gomme nuove hard (bianche) al ventiquattresimo giro, prima di cambiare con medium nuove al quarantacinquesimo passaggio.

Nico Hülkenberg – Partenza dalla pit lane – Arrivo: 13°

«La gara si preannunciava complicata dovendo partire dalla pit lane. Non avendo segnato punti, non è stata una corsa fantastica, ma è stato un bene farne una normale e riacquistare fiducia. Cosa tanto più positiva, dopo un weekend difficile. Non potevo combattere per i punti alla fine, dato che avevamo gomme soft che avevano già fatto dieci giri mentre altri si erano fermati ai box per cambiare con gomme nuove dopo la safety car. Mi sono sentito a mio agio al volante, fatto che promette bene in previsione di Monaco. Ritroverò la R.S.19 martedì e cercheremo di fare una giornata di prove produttiva.»

Daniel Ricciardo – Partenza: 13° – Arrivo: 12°

«È stata una gara frustrante quella di oggi pomeriggio. All’inizio avevamo un ritmo migliore di Sainz e sono riuscito a superarlo alla fine del primo stint. Poi ci siamo fermati per mettere le gomme hard e lui mi ha ripreso piuttosto in fretta. Era difficile ridurre il divario, noi eravamo preformanti nell’ultimo settore, ma non riuscivamo ad avvicinarlo abbastanza nell’ultima curva. Siamo stati sicuramente più veloci di quanto dimostri questo dodicesimo posto. Alla fine non è stata una domenica perfetta. Il gruppo è talmente serrato che si deve fare tutto alla perfezione per ottenere un buon risultato. Ci riprenderemo aspettando il prossimo appuntamento con impazienza.»

Cyril Abiteboul, Direttore Generale

«Barcellona è sempre un buon weekend per valutare la competitività dell’auto e del team, dato che le prime gare fuori dall’Europa non sono quelle più rappresentative. Il gruppo è molto serrato e la benché minima differenza può portare variazioni spettacolari. Comunque il risultato è chiaro, anche se guadagnare qualche punto sarebbe stato possibile senza la safety car: non siamo in linea con gli obiettivi che ci eravamo fissati. Le prove della prossima settimana giungono al momento giusto per valutare più approfonditamente alcune parti della monoposto ed elementi di sviluppo importanti, mentre definiamo il nostro piano di azione a breve e medio termine per riprenderci da un brutto inizio stagione che non intacca in alcun modo la nostra determinazione e i nostri obiettivi a lungo termine.»

 

Fronte McLaren: 

Carlos Sainz – Partenza: 12° – Arrivo: 8°
Lando Norris – Partenza: 10° – Ritirato

In terra natia, il pilota della McLaren Carlos Sainz ha guadagnato quattro punti nel Gran Premio Emirates di Spagna disputato sul Circuito di Barcellona – Catalogna. Carlos ha fatto una buona partenza e ha approfittato dell’intervento tardivo della safety car – provocato dal suo compagno di squadra Lando Norris – per rientrare nella top 10. Lo spagnolo si è poi impossessato dell’ottavo posto al termine di una strenua lotta a fine gara.


1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Antonio D'Amore

Cresciuto a pane e motori, sono da sempre la mia grande passione. Non solo le corse nella mia vita; il giornalismo, la comunicazione ed il “food” si sono trasformate da passione a lavoro e impiegano, oramai, gran parte della mia giornata. Da sempre appassionato di gare (auto e moto)! Commentatore sportivo, vlogger e tanto altro :)

Lascia un commento