F1 | Bottas azzanna la fame di Hamilton
 

 


F1 | Bottas azzanna la fame di Hamilton

Se c’è una cosa che Hamilton non sopporta è quella di arrivare secondo.

In questo è in perfetta sintonia con quella che era la filosofia di Enzo Ferrari, che affermava “ Il secondo è solo il primo dei perdenti!”.

E’ quello che si è intuito ancora una volta dopo l’arrivo del Gran Premio di Baku.

Arrivare secondo, specialmente dietro al proprio compagno di squadra Valtteri Bottas, proprio non gli è andata giù. Lo si è visto da come si è complimentato con il vincitore in modo formale, dagli atteggiamenti sul podio.

Insomma teme un effetto Rosberg sul Campionato. Che poi lo vede staccato di un solo punto dal compagno di squadra.

Ma lui ha la fame, la sete, la voglia di primeggiare, di vincere e basta!

Neppure lo consola il fatto che gli avversari della Ferrari, Vettel e Leclerc, siano rimasti dietro ancora una volta regalando la quarta doppietta su quattro gare alla Mercedes.

A questo proposito dobbiamo registrare da un lato la carenza ulteriore delle “rosse”, dall’altro le scelte tattiche della squadra.

Se Vettel ha spiegato la sua impossibilità di attaccare le Mercedes per colpa delle gomme ( ma non erano le stesse degli avversari?!?) resta un forte dubbio sulla decisione di aspettare così tanto tempo per cambiare pneumatici alla macchina di Leclerc. Se anche avessero funzionato le gomme rosse più performanti ( realtà non provata ) a quel punto – 16 giri dalla fine – lo svantaggio dalla testa della corsa non era più recuperabile.

Poi si è optato per la caccia (riuscita ) al giro veloce con un pit stop finale. Ma è ben magra consolazione per un team che doveva essere la lepre del Campionato ed invece si trova ad inseguire ansimando con la lingua fuori.

Non resta che sperare in un cambio di passo al ritorno in Europa della F1, ma per ora chi domina è la Mercedes. E non vorremmo dovere tifare per il duello in casa tedesca per appassionarci ai GP!


1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...

Renato Ronco

giornalista, specializzato in motoring sportivo e commerciale dal 1963

Lascia un commento