F1 | Baku: “Nico Bottas” sfida Hamilton : il mondiale è questione Mercedes

A Baku la Mercedes conquista la quarta doppietta di fila, nuovo record, ma è Bottas a Vincere. Con una gara stupenda il finlandese si candida per il titolo. La lotta mondiale sembra essere una questione privata, la Ferrari tra errori e mancanza di prestazione non c’è.

Come era successo nel 2016 anche quest’anno la lotta mondiale pare essere una questione privata tra i due piloti Mercedes. Allora fu Nico Rosberg a vincere le prime 4 gare stagionali sino al crash con Hamilton di Barcellona. Oggi Mercedes fa ancora meglio piazzando 4 doppiette di fila, mai nessuno nella storia della F1 era stato in grado di fare una cosa del genere.

Lo fa con due vittorie a testa tra Bottas ed Hamilton ma quella di ieri per il finnico ha un sapore particolare. E’ stata una gara perfetta. Si Mercedes è stata anche fortunata, la Ferrari più pericolosa si è eliminata in qualifica (Leclerc), ma quando la domenica poi conta Mercedes non sbaglia mai.

2019 Azerbaijan Grand Prix, Sunday – Steve Etherington

Bottas è un pilota completamente diverso rispetto allo scorso anno. Per immagine, tempra, audacia, sicurezza di sé. Che era in bolla lo si è capito nel pre-gara. Alla domanda della giornalista di Sky “ Qual è la forza della tua Macchina ? lui ha risposto con un secco “sono io”.

Il capolavoro poi avviene in partenza. La sua Mercedes patina leggermente Hamilton recupera qualche metro e lo insidia alla prima staccata. Bottas glaciale non una, non due ma tre volte resiste all’esterno: pulito, corretto, da applausi.

La Mercedes vola indisturbata verso la doppietta. Alla Ferrari rimane il podio e un po di giri in testa con Leclerc tenuto fuori davanti alle Mercedes per provare a favorire il rientro di Vettel.

Bottas si candida al titolo. A Baku ha battuto Hamilton al netto di una gara pulita senza le interruzioni e le SC che solitamente qui scombussolano e mischiano le corse. Una vittoria pesante, una lotta perfettamente gestita dal muretto che ha avvisato nel finale Bottas che Hamilton lo poteva attaccare dimostrando come i due fossero trattati senza preferenze.

Oggi l’unico vero ostacolo al sesto titolo mondiale di Lewis Hamilton pare soltanto Bottas. Va a profilarsi secondo quanto visto sin qui una stagione simile a quella del 2016 quando fu Nico Rosberg a sfidare e battere Re Lewis

La Ferrari avrà un’ultima spiaggia a Barcellona, se fallisse anche li le cose si complicherebbero troppo.


1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Alessandro Francese

Appassionato di sport, motori e Alfa Romeo ho sempre cercato di fare dei miei interessi un lavoro. Dalla tesi su Gianni Brera al mio impegno quotidiano in una concessionaria, almeno in parte, credo di esserci riuscito. Questo però è solo l'inizio! "Se una persona non ha più sogni, non ha più alcuna ragione di vivere." Cit. Ayrton Senna

Lascia un commento