F1 | Bahrain: buio Vettel, è Leclerc la speranza iridata?
 

 


F1 | Bahrain: buio Vettel, è Leclerc la speranza iridata?

La Ferrari lascia il Baharain con una grande amarezza per una doppietta svanita e con il dubbio, non così infondato, che Vettel sia di fronte ad una crisi personale profondissima. Vediamo perché.

Il Baharain è stato un suicidio della Ferrari che ha regalato l’ennesima doppietta alle due Mercedes, mai qui estremamente performanti rispetto alle rosse. Leclerc ha dominato la gara con modus operandi da veterano. Un po’ pasticcione al via ha subito reagito conquistando la leadership della gara con un gran sorpasso a Sebastian Vettel.

E’ qui che Vettel ha preso il primo schiaffo del week end. Mai veloce come Leclerc dopo il sorpasso Vettel si è reso conto di non averne quanto il giovane compagno. Fin qui tutto bene, la singola gara pensando al campionato la si può anche lasciar andare ma quando si tratta di lottare col diretto avversario per il titolo nel buio del Baharin Vettel spegne le sue luci.

Il primo corpo a corpo con Lewis Hamilton finisce malissimo, secondo schiaffo del week end. Vettel nella lotta ruota a ruota sbaglia e si gira ancora. E’ un errore grave, l’ennesimo. La sua gara viene ulteriormente mortificata  poco dopo per il cedimento dell’ala anteriore mostrando come la Ferrari debba lavorare molto sull’affidabilità. Poco dopo Leclerc alzerà bandiera bianca per un problema alla parte ibrida del motore, con Vettel fuori gioco ( un po’ per colpa sua un po’perché tanto l’ala con o senza errore si sarebbe staccata) la rossa perde l’occasione di vincere una gara che stava dominando. In ottica mondiale è grave.

Se da una parte questa gara ha mostrato che almeno la competitività è tornata, l’Australia era stata un fallimento, dall’altra scopre un enorme falla nella questione piloti. Non è possibile che Vettel, 4 volte campione del mondo, da 7 mesi a questa parte non sia più lui. Da quel GP della Germania qualcosa nella sua testa si è rotto e non si contano più i corpo a corpo finiti con un testacoda. Non è possibile un rendimento del genere per un pilota Ferrari che ambisce al titolo iridiato.

Chissà se davanti alla prestazione maiuscola di Leclerc in Ferrari non si stiano convincendo che il cavallo su cui puntare sia il rookie rosso. Per Vettel si apre un capitolo molto delicato. Mentre la Ferrari deve reagire per ritrovare l’affidabilità che improvvisamente è svanita Vettel deve rendersi conto che senza una  fulminea reazione la sua avventura in rosso potrebbe … diciamo complicarsi.


1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Alessandro Francese

Appassionato di sport, motori e Alfa Romeo ho sempre cercato di fare dei miei interessi un lavoro. Dalla tesi su Gianni Brera al mio impegno quotidiano in una concessionaria, almeno in parte, credo di esserci riuscito. Questo però è solo l'inizio! "Se una persona non ha più sogni, non ha più alcuna ragione di vivere." Cit. Ayrton Senna

Lascia un commento