F1 | Fernando Alonso, secondo alcuni è ancora il migliore

Fernando Alonso ha lasciato la Formula 1 ma, come tutti i grandi campioni, ancora divide appassionati ed addetti ai lavori.

di Giulio Scaccia

Il 2019 sarà l’anno in cui Fernando Alonso punterà alla tripla corona, conquistata soltanto dal due volte campione del mondo Graham Hill: vincere mondiale di Formula 1, Indianapolis e Le Mans. Al pilota asturiano manca ancora Indianapolis e sarà il suo reale obiettivo nel 2019, oltre alla fanta f1 che lo vorrebbe in Ferrari nel 2020.

Alonso come tutti i grandi divide. Parla di lui il tre volte campione del mondo brasiliano Nelson Piquet, che non ha mai avuto peli sulla lingua e nel periodo in cui il figlio era in Renault, andò spesso in aperta polemica con Flavio Briatore:

Fernando Alonso avrebbe potuto vincere anche più di cinque titoli mondiali, ma la verità è che c’è sempre confusione ovunque si trovi -ha commentato è un pilota fantastico ma è anche uno che genera problemi e alla fine uno si trova costretto a lasciare il team.

Il tema dei rapporti all’interno della squadra e come Fernando li gestiva è sempre stato un tema caldo.

A suo favore si schiera il rientrante in F1 Robert Kubica al volante di una Williams che punta tanto su di lui.

Il talento polacco, ottimo amico di Fernando Alonso, torna dopo otto anni dall’incidente che gli ha fermato la carriera e tolto un posto quasi sicuro in Ferrari al fianco proprio di Fernando:

A volte la gente confonde il desiderio di essere il più forte con l’arroganza o un brutto carattere. Alonso è diventato campione del mondo proprio grazie al suo carattere, non è solo uno dei piloti migliori ma il pilota migliore della Formula 1.

Robert Kubica è netto nel suo giudizio e lo definisce ancora il migliore pilota del Circus, nonostante la carta d’identità non sia più dalla parte del pilota di Oviedo.

Lasciamo ai lettori la valutazione e il giudizio, che ancora divide gli appassionati. Anche questo è un modo, sano, di vivere il motorsport e la Formula 1.


1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...

Giulio Scaccia

Giornalista ed appassionato, seguo la Formula 1 dal 1978. Da Gilles Villeneuve a Michael Schumacher, sempre la Ferrari nel cuore.

Lascia un commento