F1 | Antonio Giovinazzi e l’irresistibile voglia di riprovare

Antonio Giovinazzi finalmente sarà pilota ufficiale per la stagione 2019 con l’Alfa Romeo Sauber. Grandi le attese per il nostro pilota che spera in una annata in cui possa dimostrare il suo valore.

di Giulio Scaccia

Dopo le due gare del 2017 in Australia e Cina non troppo fortunate, e un anno di attesa come terzo pilota, arriva finalmente l’occasione per Antonio Giovinazzi. Il team Alfa Romeo Sauber avrà come line up lui e l’esperto Kimi Raikkonen.

La scelta dei piloti indica in maniera netta l’influenza di Maranello sulla squadra elvetica, che non si limita alla fornitura del motore con il marchio Alfa Romeo ed al travaso di tecnici per la gestione del progetto.

Antonio Giovinazzi è una speranza viva del Motorsport italiano. Il pilota di Martina Franca racconta il suo esordio in Formula 1 nel 2017 e della sua voglia di ripartire:

Sfortunatamente le prime gare che ho fatto in Formula 1 sono state ormai svolte tanto tempo fa, era l’inizio del 2017! Nel weekend d’esordio, in Australia, iniziai a girare solo sabato. In Cina non disputai le Libere 1 e le Libere 2 a causa delle condizioni meteo, dunque anche in quel caso iniziai a girare dalle Libere 3 del sabato. Fu difficile da approcciare, ma fortunatamente il prossimo anno la storia sarà completamente differente. Sarà sicuramente più facile. Farò i test invernali a Barcellona e sarò molto più pronto quando arriveremo a Melbourne per correre la prima gara. Non vedo l’ora, devo dire la verità. Mi manca la pressione del fine settimana di gara e anche correre la domenica. Per ora sono stato rilassato nelle Libere 1, facendo il mio lavoro. Non vedo l’ora che arrivi il prossimo anno per tornare ad avvertire la vera pressione. Sarà sicuramente difficile nelle prime gare.

Come scritto Giovinazzi sarà affiancato da Kimi Raikkonen:

Ho un campione del mondo accanto a me, che ha tanti anni alle spalle di Formula 1. Devo fare il mio lavoro, cercare di migliorare gara dopo gara e vedremo alla fine dell’anno se sarò riuscito a fare un buon lavoro o meno.

Tre motivi per tifare Alfa Romeo Sauber: un pilota italiano che torna in F1, la presenza dell’amatissimo Kimi Raikkonen e un cuore pulsante che esprime il meglio della tecnologia italiana. Non male!


1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...

Giulio Scaccia

Giornalista ed appassionato, seguo la Formula 1 dal 1978. Da Gilles Villeneuve a Michael Schumacher, sempre la Ferrari nel cuore. @GiulioScaccia - giulio.scaccia@f1sport.it

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com