GuidarePilotare, la scuola di guida sicura e veloce di Siegfried Stohr

Siegfried Stohr, nato a Rimini il 10 ottobre del 1952, inizia giovanissimo nei Kart per poi conseguire la laurea in psicologia. Ha vinto il campionato di Formula Italia nel 1977 ed è stato campione  italiano di Formula 3 nel 1978. Dopo la vittoria in Formula 2 al Gran Premio di Enna nel 1980, disputa una stagione in Formula 1 nel 1981 con il Team Arrows. Fonda nel 1982 GuidarePilotare, la prima scuola di guida sicura in Italia presso il Misano World Circuit. Grazie alle sua esperienza ed alle sue competenze ha sviluppato un metodo originale ed unico che contraddistingue la sua scuola ed ha scritto anche diversi libri, tra i quali “La guida sicura – Tecnica, psicologia e filosofia della guida”, Fucina Editore 2009.

Stohr in questa intervista racconta come è nata la scuola GuidarePilotare da anni punto di riferimento in Italia presso il circuito di Misano.

Chiediamo al fondatore Siegfried Sthor innanzitutto come nasce l’idea della prima scuola di guida sicura.

L’idea nasce innanzitutto dal bisogno. Quando smetti di correre pensi sempre di poter correre un’altra volta. Cerchi gli sponsor, tieni i contatti co i team. Mi ricordo che avevo un amico, che mi fece incontrare Fittipaldi che cercava un pilota, ma voleva dei soldi per farmi correre. Questo amico mi propose allora di aprire una scuola di guida sicura, così potevo avere un lavoro e intanto continuare a cercare sponsor per poter correre. L’idea mi è sembrata buona, un’idea anche che mi permetteva di non mollare del tutto, e così nell’ottobre del 1982 ho iniziato. Poi mi ha preso la mano. I primi 10 anni andava piano, poi il lavoro è aumentato e sono arrivato ad avere oggi 12 dipendenti e 40 collaboratori, ed è diventata anche una attività molto impegnativa da gestire. All’inizio invece facevo tutto io: meccanico, lavagista, istruttore. Sono stati anni belli, avevo del tempo libero.

Uno dei tratti distintivi della scuola GuidarePilotare, riguarda, l’approccio legato all’equilibrio mentale.

Sì, quell’idea è nata da un’immagine e da un concetto che avevo elaborato io: “La sicurezza è un equilibrio mentale” che deriva anche dalla psicologia. Avevo anche trovato una foto di una ginnasta in equilibrio. Quell’immagine l’avevo ripresa in una presentazione BMW in cui parlavo di cosa è l’equilibrio per una persona, cos’è l’equilibrio per una bicicletta e cos’è l’equilibrio per una macchina a trazione integrale. Poi ho pensato che la cosa fondamentale per la persona al volante è l’equilibrio. Non basta essere bravo, ci vuole qualcosa in più. Da allora questo concetto di equilibrio ci accompagna.

Oltre guida sicura lavorate anche moto e veicoli industriali.

Abbiamo la scuola moto e la scuola veicoli industriali. La scuola veicoli industriali rappresenta quasi un 10% della nostra attività. La scuola moto è dal 1999 che funziona.Io credo che la guida sia una sola, bisogna guidare bene. Poi è ovvio che bisogna andare piano ed essere prudenti. Guidare bene una panda e guidare bene una Ferrari sono due concetti diversi. Ci sono macchine potenti in cui in un attimo si possono raggiungere velocità elevate. Il neo patentato non dovrebbe poter salire su auto molto potenti, e per fortuna la legge è intervenuta. Chi si compra un auto di questo tipo va in strada piano, perché rispetta il codice ed ogni tanto gli piacerebbe fare una “tirata” senza mettere a repentaglio la vita di nessuno. E questo concetto lo portiamo avanti con i corsi di guida sportiva. Cosa meglio di un autodromo per capire la propria automobile e capire il senso del limite, ed anche mettersi alla prova. E’ anche importante capire i propri limiti. Perché l’uomo che conosce i propri limiti, non teme il destino, come dice Galimberti.

Fate anche incentive aziendali. 

Lavoriamo con le aziende, facciamo corsi per dipendenti ed anche incentive aziendali. Si viene magari dopo una giornata di duro lavoro formativo e commerciale in albergo e così c’è la soddisfazione di poter girare in pista. E’ un modo di fare gruppo, divertirsi. Le persone così possono conoscersi meglio e scopri dei lati dei tuoi colleghi. Magari scopri la segretaria con gli occhiali che ti dà 3 secondi al giro. E’ quindi la rivaluti.

Per i contatti con GuidarePilotare, il sito internet: http://www.guidarepilotare.com/guidasicura/index.asp

 


1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...

Giulio Scaccia

Giornalista ed appassionato, seguo la Formula 1 dal 1978. Da Gilles Villeneuve a Michael Schumacher, sempre la Ferrari nel cuore. @GiulioScaccia - giulio.scaccia@f1sport.it

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com