mercoledì, Ottobre 5, 2022

F1 | Terruzzi su Vettel: “Se non vince, qualcosa potrà cambiare!”

Vettel sta vivendo probabilmente il periodo più difficile di questa stagione. Sul momento di difficoltà del pilota tedesco della Ferrari è intervenuto Giorgio Terruzzi ai microfoni di Pit-Talk.

Sebastian Vettel dopo la vittoria del Gp del Belgio a Spa, non è poi più riuscito ad esprimersi al meglio con la Ferrari. Sia a Monza, sia a Singapore il tedesco della rossa ha commesso alcuni errori che solitamente non ci si aspetta da un quattro volte campione del mondo. Vettel sente la pressione di un mondiale che pesa come un macigno. Un mondiale che non può perdere con una Ferrari così competitiva.

Sulle attuali difficoltà del pilota della Ferrari e sulla pressione che lo stesso Vettel ha addosso, ha detto la sua ai microfoni di Pit-Talk Giorgio Terruzzi. Un momento difficile quello che sta affrontando il ferrarista secondo il giornalista di Mediaset. Un mondiale che gli sta fuggendo di mano, per responsabilità soprattutto proprie.

” Mi sembra un po’ solo sto ragazzo. E’ poco abituato a differenza di altri a gestire le complicazioni. Spesso una complicazione magari minuscola, viene amplificata da un nervosismo. “

Tuttavia Terruzzi ha anche ribadito che Vettel è un quattro volte campione del mondo, ed ha una monoposto a disposizione che può permettere al tedesco di recuperare lo svantaggio in classifica. Il giornalista di Mediaset parla di un anno molto importante per il tedesco.

” Se Vettel non dovesse vincere questo mondiale, qualcosa potrà cambiare anche dentro alla Ferrari. “

Il riferimento di Terruzzi è rivolto a Charles Leclerc, con il monegasco che farà coppia con il tedesco nel team di Maranello dal 2019. Non ci sarà più Raikkonen a fare da scudiero a Vettel. Bensì al posto del finlandese ci sarà un giovane pilota, ambizioso e dal gran talento, pronto a puntare sin da subito a qualcosa di importante.

” Non avrà più un compagno più gestibile, più comodo come Raikkonen. Ma avrà un compagno che ha voglia, e forse ha la stoffa per prendersi la responsabilità assoluta dentro alla Ferrari. ”

Sicuramente l’arrivo di Leclerc andrà in qualche modo a spostare gli equilibri all’interno del team. Vettel dovrà non solo dimostrare di poter battere Hamilton in questo 2018, ma anche di saper testa ad un giovane talentuoso (forse predestinato come Verstappen ndr) che risponde al nome di Charles Leclerc.

Il tedesco della Ferrari inoltre qualora non dovesse vincere quest’anno il mondiale con la Ferrari, potrebbe perdere un po’ di credibilità all’interno della scuderia di Maranello. Terruzzi ha affermato che Hamilton riesce ad ottenere il massimo nei momenti di difficoltà. Inoltre Hamilton se tende a stuzzicare psicologicamente  il ferrarista, quest’ultimo ne risente in pista.

Dall’altra parte l’inglese della Mercedes tende a dare il meglio del suo talento se messo sotto pressione.

Alla fine del mondiale mancano solamente sei gare, ovvero sei finali. Vettel dentro di se sa che deve vincere tutte le restanti gare della stagione, a cominciare già da questa domenica a Sochi.

Però, non basta avere la monoposto migliore che risponde al nome di SF71-H, ma serve un Vettel lucido e determinato. Magari quello visto quest’anno a Melbourne, o a Silverstone. L’impresa è difficile, ma non impossibile. E sino a quando la matematica non darà alcun verdetto, tutto è ancora possibile.

Alberto Murador

Alberto Murador
Alberto Murador
Ciao a tutti, il mio nome è Alberto e la mia più grande passione sino dall'età di sette anni è stata la F1, ma poi ho cominciato ad appassionarmi di tutto il mondo del motorsport. Tifoso ovviamente della Ferrari, orgoglioso del " made in Italy ".

Ultimi articoli

3,656FollowersFollow
1,160SubscribersSubscribe