F1 | Lewis Hamilton e la maturità del campione

Lewis Hamilton è diventato un incubo per i suoi avversari e il mondiale 2018 sembra sempre di più nelle sue mani. L’inglese ha raggiunto la maturità completa. Velocissimo ed errori zero. L’incubo perfetto per Vettel.

di Giulio Scaccia

Primo in campionato con sei vittorie e 256 punti, 30 in più del rivale Sebastian Vettel con la Ferrari numero 5. Lewis Hamilton, vincitore come il tedesco di quattro titoli mondiali, si sta avvicinando con classe, velocità e tenacia al suo quinto alloro iridato.

La Mercedes non è lo schiaccia sassi delle scorse stagioni e l’inglese ci sta mettendo del suo. Ormai è un incubo per i suoi rivali: Rosberg ha mollato dopo aver vinto il suo titolo, ben sapendo che non avrebbe avuto una seconda opportunità. Sebastian Vettel soffre l’intensità di Lewis Hamilton e quest’anno ha commesso almeno cinque errori, alcuni gravissimi come l’uscita di strada quando era in testa in Germania e l’errore macroscopico, nemmeno ammesso, alla variante della Roggia.

Lewis Hamilton è nel pieno della sua maturità sportiva ed agonistica. Potrà non piacere a molti, soprattutto agli avversari ed ai tifosi della Ferrari, ma l’inglese ha una marcia in più in qualifica e in gara e non commette un errore che è uno. Può ancora cadere in qualche week end storto come ad inizio stagione e come sicuramente ricapiterà, ma finché ha avversari che gli regalano punti può dormire tra due guanciali.

Hamilton a proposito delle ultime gare ha dichiarato:

A Monza siamo stati uno o due step al di sotto della Ferrari, e abbiamo chiuso davanti. È una sensazione… di orgoglio. E credo che sia questo che sprona tutti. Ci sono ancora sette gare e credetemi, non stiamo affatto dormendo sugli allori. Sappiamo di dover lavorare ancora più sodo di loro per ricucire il gap o per assicurarci di trovare risultati come questo più spesso. La tensione è palpabile e nessuno può evitarla. Per le persone che guardano è molto difficile capire cosa proviamo. La pressione è la più elevata che ricordi, ed è quella che ti imponi per il successo, per le paure, e per le persone che dipendono da te, che sono tante.

Sempre a proposito di Monza, Lewis Hamilton ribadisce un concetto da vero racer:

Mi è piaciuta tantissimo la lotta ruota a ruota con Kimi ed è la parte che preferisco delle corse.

L’anglocaraibico ha speso parole al miele nei confronti di Kimi Raikkonen che a quanto pare lascerà la Ferrari al termine di questa stagione.

Singapore è dietro l’angolo e forse è l’ultima occasione per Sebastian Vettel di ricucire il distacco. L’ennesima sconfitta sarebbe forse il colpo definitivo del KO.


1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...

Giulio Scaccia

Giornalista ed appassionato, seguo la Formula 1 dal 1978. Da Gilles Villeneuve a Michael Schumacher, sempre la Ferrari nel cuore. @GiulioScaccia - giulio.scaccia@f1sport.it

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com