McLaren ancora spagnola: via Alonso dentro Sainz
 

 


McLaren ancora spagnola: via Alonso dentro Sainz

In casa McLaren con l’addio di Fernando Alonso a fine stagione, il team di Woking punta tutto su un altro spagnolo, ovvero Carlos Sainz. Per il secondo sedile invece sarà una lotta a due tra Stoffel Vandoorne e Lando Norris.

La McLaren dopo l’annuncio da parte di Alonso del suo addio alla F1 (o chissà che non sia un arrivederci), deve concentrarsi sulla line-up per il 2019. Con l’addio di Alonso, il team di Woking punta tutto su Carlos Sainz per la prossima stagione.

Stando da quanto riportato sul sito ESPN, la scuderia di Woking dovrebbe annunciare a breve l’ingaggio dello spagnolo figlio d’arte per le prossime due stagioni.

E’ arrivata pochi minuti fa, infatti, l’ufficialità da ambo le parti. Sainz e McLaren saranno insieme per la stagione 2019:

Dunque la McLaren ha voluto affidare il ruolo di prima guida all’attuale pilota Renault per rilanciarsi in F1.

Carlos Sainz dopo solo un anno in Renault firma per una scuderia la cui situazione tecnica è a dir poco disastrosa, dove nemmeno un passaggio alla power-unit Renault ha dato quei risultati sperati dalla stessa McLaren.

L’opzione McLaren era l’unica rimasta per Sainz, poichè alla Renault nel 2019 ci sarà la coppia Hulkenberg-Ricciardo. Alla Red Bull, invece, è molto probabile la promozione di Pierre Gasly dalla Toro Rosso.

Ad ogni modo un talento come quello di Sainz meriterebbe di più rispetto ad una scuderia che fa fatica ad arrivare nella zona punti.

Per quel che riguarda il secondo sedile nel team di Woking per il 2019, molto probabilmente sarà una lotta a due tra Stoffel Vandoorne e Lando Norris.

Il belga dovrà giocarsi la riconferma da parte della McLaren in questa seconda parte di stagione, dimostrando di essere quel pilota veloce  determinato che ha dominato in GP2.

Tuttavia per Vandoorne potrebbe esserci anche l’opzione Toro Rosso per la prossima stagione, dato che si libererebbe un sedile con la partenza di Gasly verso la Red Bull.

Lando Norris invece sta ben figurando nel campionato F2, attualmente è secondo in classifica dietro al connazionale George Russell.

Il giovane inglese gode di grande stima da Zak Brown, e questo potrebbe convincere i vertici della McLaren nel promuoverlo come pilota titolare al fianco di Sainz per il 2019. Ma un eventuale arrivo anticipato in F1, potrebbe anche essere controproducente per Norris. Quindi la decisione in casa McLaren per decidere chi sarà il compagno di Sainz non sarà così facile e scontata.

Alberto Murador


1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Alberto Murador

Ciao a tutti, il mio nome è Alberto e la mia più grande passione sino dall'età di sette anni è stata la F1, ma poi ho cominciato ad appassionarmi di tutto il mondo del motorsport. Tifoso ovviamente della Ferrari, orgoglioso del " made in Italy ".

Lascia un commento