GP Italia: a Monza scende in pista di nuovo la Rai
 

 


GP Italia: a Monza scende in pista di nuovo la Rai

Sale l’attesa per il Gran Premio d’Italia a Monza. Per l’occasione ritorna la Rai con una squadra di eccezione. Ecco gli orari e dove vedere la gara.

di Giulio Scaccia

Gli appassionati non abbonati Sky da mesi sono obbligati ad attendere la replica su TV8 o cercare disperatamente qualche streaming. Il Gran Premio d’Italia rappresenta un ritorno ad un sano passato. La gara sarà in diretta ovviamente su Sky, su TV8 ma soprattutto sulla Rai.

Per l’occasione una squadra di eccezione composta da Emanuele Pirro, cinque volte vincitore a Le Mans e l’ex ferrarista Felipe Massa. Oltre ad avere la telecronaca ovviamente di Gianfranco Mazzoni

Monza è la gara più veloce del mondiale, che si risolverà in circa un’ora e venti a tutto gas. Pista da basso, anzi bassissimo carico aerodinamico ed elevate velocità di punta. Un pit stop quasi sicuramente e un meteo che a tratti sembra ancora incerto ma la speranza per il popolo Ferrari è che splenda il sole.

Ecco gli orari e le reti dove seguire il Gran Premio.

Venerdì 31 agosto:
Prove libere 1: 11.00-12:30 – diretta su Sky SportF1 HD/Rai Sport + HD
Prove libere 2: 15.00-16:30 – diretta su Sky SportF1 HD/Rai Sport + HD

Sabato 1 settembre:
Prove libere 3: 12:00-13:00 – diretta su Sky SportF1 HD/Rai Sport + HD
Qualifiche: 15:00-16:00 – diretta su Sky SportF1 HD/Rai/Tv8

Domenica 2 settembre:
Gran Premio: ore 15:10 – diretta su Sky SportF1 HD/Rai/TV

Come dicevamo un ritorno, purtroppo estemporaneo della Rai. La curiosità ulteriore che questo è il primo di quattro Gran Premi che saranno trasmessi in diretta da TV8. Oltre a Monza, anche il GP USA 2018 (21 ottobre), il GP del Messico (28 ottobre) e il GP del Brasile (11 novembre).

Cresce l’attesa. Per chi non potrà essere presente in autodromo, l’offerta in TV è sicuramente ricca.

 


1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...

Giulio Scaccia

Giornalista ed appassionato, seguo la Formula 1 dal 1978. Da Gilles Villeneuve a Michael Schumacher, sempre la Ferrari nel cuore.

Lascia un commento