Belgio: la Red Bull va a podio con Verstappen, Ricciardo out
 

 


Belgio: la Red Bull va a podio con Verstappen, Ricciardo out

Una Red Bull dalle due facce in questo GP del Belgio. Da un lato c’è la soddisfazione per la splendida gara in rimonta da parte di Max Verstappen, terzo al traguardo. Dall’altro c’è la delusione per il ritiro di Daniel Ricciardo, con l’australiano coinvolto in un crash al via.

Il team Red Bull conclude il GP del Belgio sul circuito di Spa Francorchamps con un terzo posto e con un ritiro. Dopo le deludenti qualifiche di ieri sotto l’asfalto bagnato, il team anglo-austriaco ha saputo rialzare parzialmente la testa nella giornata odierna.

Partendo entrambe dalla quarta fila le Red Bull, hanno tentato sin dallo start di guadagnare qualche posizione nei confronti dei diretti avversari.

Ma la monoposto di Daniel Ricciardo è stata coinvolto in un incidente al via, costringendo l’australiano nel rientrare ai box per permettere ai suoi meccanici di sostituire l’ala posteriore danneggiata alla partenza. Nell’incidente al via sono rimasti coinvolti anche Alonso, Leclerc e Hulkenberg, con quest’ultimo che ha innescato il crash.

Dopo aver perso due giri rispetto agli avversari, Ricciardo è rientrato in gara per cercare di raccimolare qualche punto. Ma nel corso del trentesimo passaggio il muretto Red Bull ha ordinato all’australiano di ritirarsi dalla corsa, data l’impossibilità nel poter raccogliere qualche punto mondiale. Inoltre in ottica del prossimo GP a Monza, alla Red Bull hanno pensato che era meglio preservare i componenti meccanici piuttosto che metterli inutilmente alla frusta.

Discorso differente invece per quel che riguarda la corsa di Max Verstappen. Il pilota olandese davanti ai suoi tanti tifosi, ha compiuto una rimonta dalla quarta fila con alcuni splendidi sorpassi sino ad arrivare al terzo posto.

Soprattutto quello effettuato nel corso dell’ottavo giro ai danni della Force India di Esteban Ocon.

Verstappen nel rettilineo del Kemmel ha fintato un sorpasso all’esterno su Ocon, per poi spostarsi verso l’interno con una staccata all’ultimo, fregando così il francese della Force India.

Poi una volta effettuata la sosta ai box per il cambio gomme, Verstappen ha gestito tranquillamente la sua terza posizione sino al traguardo. Interessante anche il passo dell’olandese nella seconda parte di gara, con la mescola soft che ben si è comportata sulla RB14.

Nella classifica piloti Verstappen e Ricciardo mantengono sempre la quinta e la sesta posizione, mentre nei costruttori la scuderia anglo-austriaca resta tranquillamente in terza posizione, alle spalle di Mercedes e Ferrari.

Ora per la Red Bull arriva tra meno di una settimana il GP d’Italia sul circuito di Monza. Probabilmente per il team di Milton Keynes arriva la gara più dura di tutta la stagione, per via della carenza di cavalli della power-unit Renault (Tag Heuer ndr).

Salvo stravolgimenti, la Red Bull dovrà giocare in difesa nei confronti di Ferrari e Mercedes. Ma forse la scuderia di Mateschitz dovrà fare i conti pure con Force India ed Haas. Staremo a vedere.

Alberto Murador


1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Alberto Murador

Ciao a tutti, il mio nome è Alberto e la mia più grande passione sino dall'età di sette anni è stata la F1, ma poi ho cominciato ad appassionarmi di tutto il mondo del motorsport. Tifoso ovviamente della Ferrari, orgoglioso del " made in Italy ".

Lascia un commento