Red Bull: forti tensioni con Renault nel week end di Budapest
 

 


Red Bull: forti tensioni con Renault nel week end di Budapest

La Red Bull negli ultimi Gran Premi sta soffrendo, soprattutto in termini di prestazioni della Power Unit e il rapporto con Renault, che si concluderà a fine anno, è sempre più teso.

di Giulio Scaccia

Il ritiro di Daniel Ricciardo con la sostituzione di parti significative della PU che lo avevano costretto allo stop, ma non dell’intera unità, continuano le tensioni tra la scuderia di Mylton Keynes e la Renault con cui la collaborazione finirà a fine stagione.
A parlare è Chris Horner, Team Principal della Red Bull, molto arrabbiato:

Come mai Ricciardo ha avuto un problema tecnico nonostante abbia sostituito delle parti della Power Unit e sia dovuto partire dal fondo? Dovete chiedere alla Renault, perché la strategia normale era di cambiare tutto il possibile.

Risponde subito Cyril Abiteboul, Managing Director di Renault:

Per prima cosa dobbiamo capire cosa sia successo. Non c’era motivo di cambiare il V6 in quel momento. E’ sempre la stessa storia: dopo la gara si possono sempre reinventare tutti gli scenari, ma a freddo è sempre tutto più facile. Quando dovevamo prendere una decisione, con le informazioni che avevamo in quel momento, non c’era assolutamente alcun motivo per farlo: la rottura del motore può accadere in qualsiasi momento, anche con un motore nuovo. Non ci sono più garanzie con un motore nuovo rispetto ad un motore vecchio, quindi penso che dobbiamo scoprire cosa è successo prima di trarre conclusioni. La mancata sostituzione non ha niente a che fare con la disponibilità. In primo luogo siamo davvero concentrati sulla specifica C, quindi era meglio provare ad attendere la disponibilità di quella, e in secondo luogo, quel motore aveva ancora un po’ di chilometraggio a disposizione e lo stesso vale per quello precedente. Quindi c’era il margine per aspettare la specifica C. Ovviamente questa risposta sembra completamente inappropriata con le informazioni che abbiamo oggi, ma se avessimo la sfera di cristallo potremmo reinventare molte cose in maniera differente.

La Red Bull non ha ancora avuto l’ultima specifica della Renault e a Mylton Keynes a quanto pare iniziano a non poterne più. Specifica C ricordiamo che è stata montata sulla vettura di Hulkenberg e Sainz.

Intanto il team anglo austriaco aspetta la Power Unit Honda.

 


1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...

Giulio Scaccia

Giornalista ed appassionato, seguo la Formula 1 dal 1978. Da Gilles Villeneuve a Michael Schumacher, sempre la Ferrari nel cuore.

Lascia un commento