Aldo Costa lascia il suo ruolo in Mercedes e tornerà in Italia

Aldo Costa cambia ruolo all’interno del team: grossi movimenti in Mercedes, da capire se dovuti all’andamento del campionato. Dalle dichiarazioni sembrerebbe di no.

di Giulio Scaccia

Aldo Costa, il progettista dell’ultima Ferrari iridata con Kimi Raikkonen e forse troppo affrettatamente giubilato da Maranello, cambia ruolo in Mercedes. Costa ha progettato le ultime Mercedes dominatrici del mondiale: dopo sette stagioni importanti, il suo arrivo è datato settembre 2011, passa al ruolo di consulente, per poter dare più spazio alla famiglia in Italia.

Cerchiamo di capire cosa sta succedendo. Aldo Costa insieme a Mark Ellis,  ingegnere britannico lasceranno il loro ruolo nel 2019: Aldo Costa resterà comunque legato alla squadra campione del mondo nelle vesti di consulente mentre Ellis si prenderà un anno di pausa.

Ecco le parole di Toto Wolff:

È un momento significativo per la nostra squadra. Sappiamo che non è possibile congelare un organigramma di successo come quello che abbiamo avuto negli ultimi anni, è una struttura dinamica. Ma sono orgoglioso constatare che siamo in grado di consegnare il testimone senza problemi alla prossima generazione di figure leader del team. Ci siamo confrontato per molti mesi sia con Mark che con Aldo sul modo migliore per completare questa transizione, cercando di facilitare la vita ai loro successori.

Aldo Costa sarà sostituito da John Howen mentre Ellis sarà rimpiazzato da Loic Serra. 

A tal proposito continua Wolff:

Mark e Aldo hanno entrambi contribuito a definire i tempi e le modalità di questi cambiamenti, e credo che il futuro della squadra sia molto brillante, con John, Loic e la nostra intera leadership tecnica che lavorerà sotto la direzione di James.

Cambiamenti importanti nel team Mercedes. Sembrerebbe fisiologici avvicendamenti. C’è da capire se la Mercedes nella realtà dei fatti stia patendo la concorrenza della Ferrari. Inoltre Costa torna in Italia. Ricordiamo che il brillante progettista è l’unico, ex Maranello, che non ha mai avuto parole di fuoco verso la Ferrari.

Che sia il preludio ad un ritorno clamoroso? In molti lo rimpiangono.

Riportiamo il link di una intervista che ha rilasciato in esclusiva ad F1sport.t

 

 

Giulio Scaccia

Giornalista ed appassionato, seguo la Formula 1 dal 1978. Da Gilles Villeneuve a Michael Schumacher, sempre la Ferrari nel cuore. @GiulioScaccia - giulio.scaccia@f1sport.it

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com