GP Canada: Sebastian Vettel e la Ferrari puntano al bottino pieno
 

 


GP Canada: Sebastian Vettel e la Ferrari puntano al bottino pieno

Sebastian Vettel con il nuovo motore Ferrari spera nella vittoria a Montreal.  Hamilton e la Mercedes gli avversari ma occhio alla Red Bull.

di Giulio Scaccia

La Ferrari arriva al Gran Premio del Canada con una nuova Power Unit, che, come è stato scritto dovrebbe garantire maggiore affidabilità e durata, difficile l’ipotizzato aumento di 20 cv. La Mercedes di contro non ha portato nuovi motori come sembrava alla vigilia.

Massimo Bottazzi

Il Canada ha visto trionfare Lewis Hamilton ben sei volte ed il quattro volte campione del mondo insidia il primato di Michael Schumacher con sette successi. La Ferrari vuole ovviamente evitare tutto questo.  I lunghi rettilinei del Canada dovrebbero favorire Ferrari e Mercedes, anche se la gestione delle Hypersoft da parte della Red Bull potrebbe essere l’incognita.

Vettel è fiducioso e parla delle novità:

La pista è un po’ diversa dalle altre, pensiamo che il motore qui possa giocare un ruolo rilevante. Quindi, vedremo a che livello siamo. Abbiamo portato qualche novità, come del resto sono sicuro che tutti facciano in qualche fase della stagione. Finora la macchina è andata bene sui rettilinei e ciò dovrebbe aiutare. Rispetto allo scorso anno abbiamo una nuova macchina e anche l’approccio è ovviamente diverso. E’ difficile fare previsioni su questo weekend. Molto può dipendere da quello che faranno le altre squadre faranno e dal tempo, visto che potrebbe piovere. Ci sono dei punti un po’ insidiosi, ma questa pista mi piace. Diversamente da Monaco, che non è il posto migliore per fare sorpassi, qui penso che dovrebbe essere diverso.

La Ferrari e Vettel ovviamente si augurano una gara “noiosa”, anche se spesso il Canada ha riservato gare importanti e divertenti:

Sarei comunque felicissimo se dovessimo avere unagara noiosa domenica, con le nostre monoposto in prima e seconda posizione.

La Ferrari deve recuperare in classifica e il Canada è una prima occasione importante.

Il rischio, qualora vincesse la Mercedes con Hamilton, è quello di una pericolosa fuga mondiale,  in vista anche di piste in cui la Ferrari potrebbe faticare.

 


1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Giulio Scaccia

Giornalista ed appassionato, seguo la Formula 1 dal 1978. Da Gilles Villeneuve a Michael Schumacher, sempre la Ferrari nel cuore.

Lascia un commento