GP Canada 1981: Villeneuve sotto la pioggia, sempre più idolo delle folle

Gilles Villeneuve nel Gran Premio del Canada del 1981 compie una impresa memorabile e scrive un pezzo importante della sua leggenda.

Dopo la delusione di Monza, dove Villeneuve venne tradito dalla sua Ferrari dopo appena 6 giri, i tifosi e la squadra aspettavano di vedere il canadese cimentarsi nel suo Canada contro una Ferrari a tratti indomabile.

Le prove vedono il solito dominio Williams e Brabham con Reutemann, ampiamente favorito per la corsa al titolo, in Pole position di un soffio piu veloce di Piquet su Brabham ed a seguire il suo compagno di colori Alan Jones. Le Ferrari purtroppo non riescono a sfruttare la potenza del motore e, complice anche un uscita di pista del canadese a 250 km/h,  vedono Villeneuve e Pironi partire dalla 6a fila.

Il giorno della gara si apre con una pioggia torrenziale che mette a rischio il regolare svolgimento della gara ma, dopo una trattativa serrata, il gran premio parte.
Reutemann, non propriamente amante della pioggia, alza subito bandiera bianca sprofondando dopo poche tornate addiritura al 20° posto, mentre davanti Jones prova a sfruttare al massimo le coperture Good Year per distanziare l’acerrimo nemico Piquet. Purtroppo tanto sforzo non porta a nulla, in quanto le gomme americane da bagnato non erano per niente competitive e si consumano dopo appena 8 giri di corsa, obbligando Jones alla sosta.
E le Ferrari? Dopo poche curve Villeneuve e Arnoux vengono a contatto col risultato che l’alfiere Renaut si ritrova una sospensione divelta e vittima del vistoso rallentamento è Pironi, che per evitare la Renault parte in un testacoda infinito che gli fa perdere posizioni.
Gilles, mai domo, con una Ferrari graziata dalla pioggia e dalle coperture Michelin, comincia a recuperare arrivando al terzo posto a ridosso della Ligier di Laffite. I tifosi sugli spalti, non curanti del freddo e della pioggia, già sognano di vedere il loro beniamino sfrecciare in prima posizione, tanto che sembravano spingere la Ferrari oltre le sue potenzialita’.

Purtroppo il diminuire della pioggia pian piano ristabilisce i valori in campo e nulla può la Ferrari numero 27 per resistere a John Watson che al tornantino lo passa; nel tentativo di resistere al sorpasso di Watson, Villeneuve urta la Lotus di De Angelis piegando l’ala anteriore: chiunque si sarebbe fermato a sostituire l’appendice aereodinamica, non il canadese che, ribelle alle leggi della fisica prosegue.

Ma dopo pochi giri l’alettone della sua Ferrari va a piegarsi completamente all’indietro lasciando il canadese senza visuale. I giri che seguono incoronano Gilles re della Formula uno: pur senza visuale, ma seguendo la scia asciutta sull’asfalto, la Ferrari del canadese riesce a mantenere la terza piazza e, quando in vista del tornantino, l’alettone divelto si stacca definitivamente, la Ferrari senza muso entra nella leggenda. Villeneuve è come Nuvolari durante la mille miglia del 1948, quando riuscì a resistere alla propria macchina nonostante il continuo disseminare, lungo il tracciato, di pezzi della propria vettura.

Allo scadere delle due ore, la Ferrari conquista il terzo posto, Gilles Villeneuve entra nella leggenda conquistando il cuore di noi tifosi. Laffitte, che con la sua vittoria si ricandida alla conquista del titolo, rimanse attonito di come Gilles riuscì a vincere senza essere primo sul traquardo.

Ecco la classifica finale del Gran Premio:

Pos No Driver Constructor Laps Time/Retired Points
1 26 France Jacques Laffite Ligier-Matra 63 2:01:25.20 9
2 7 United Kingdom John Watson McLaren-Ford 63 + 6.23 6
3 27 Canada Gilles Villeneuve Ferrari 63 + 1:50.27 4
4 23 Italy Bruno Giacomelli Alfa Romeo 62 + 1 Lap 3
5 5 Brazil Nelson Piquet Brabham-Ford 62 + 1 Lap 2
6 11 Italy Elio de Angelis Lotus-Ford 62 + 1 Lap 1
7 22 United States Mario Andretti Alfa Romeo 62 + 1 Lap
8 17 Republic of Ireland Derek Daly March-Ford 61 + 2 Laps
9 33 Switzerland Marc Surer Theodore-Ford 61 + 2 Laps
10 2 Argentina Carlos Reutemann Williams-Ford 60 + 3 Laps
11 4 Italy Michele Alboreto Tyrrell-Ford 59 + 4 Laps
12 3 United States Eddie Cheever Tyrrell-Ford 56 Engine
Ret 8 Italy Andrea de Cesaris McLaren-Ford 51 Spun Off
Ret 15 France Alain Prost Renault 48 Collision
Ret 12 United Kingdom Nigel Mansell Lotus-Ford 45 Collision
Ret 9 Sweden Slim Borgudd ATS-Ford 40 Spun Off
Ret 6 Mexico Héctor Rebaque Brabham-Ford 35 Spun Off
Ret 32 France Jean-Pierre Jarier Osella-Ford 26 Collision
Ret 1 Australia Alan Jones Williams-Ford 24 Handling
Ret 28 France Didier Pironi Ferrari 24 Ignition
Ret 14 Chile Eliseo Salazar Ensign-Ford 8 Spun Off
Ret 25 France Patrick Tambay Ligier-Matra 6 Spun Off
Ret 29 Italy Riccardo Patrese Arrows-Ford 6 Spun Off
Ret 16 France René Arnoux Renault 0 Collision
DNQ 20 Finland Keke Rosberg Fittipaldi-Ford
DNQ 21 Brazil Chico Serra Fittipaldi-Ford
DNQ 35 United Kingdom Brian Henton Toleman-Hart
DNQ 30 Canada Jacques Villeneuve Arrows-Ford
DNQ 36 United Kingdom Derek Warwick Toleman-Hart
DNQ 31 Italy Beppe Gabbiani Osella-Ford

 


1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com