Mazzola a Pit Talk tifa per Leclerc in Ferrari

L’ingegnere Luigi Mazzola è intervenuto ai microfoni di Pit Talk parlando dell’utilizzo dell’olio motore nella power-unit Ferrari e dei problemi d’affidabilità visti in Spagna sui propulsori di Maranello. In conclusione anche una battuta su un possibile approdo di Leclerc in Ferrari.

Gigi Mazzola è stato tra gli ospiti della puntata n°141 di Pit Talk. Nel corso del suo intervento durante la trasmissione, l’ingegnere emiliano ha parlato delle prestazioni Ferrari legate allo sfruttamento dell’olio motore nella power-unit di Maranello.

L’ingegnere ex Ferrari innanzitutto parla di un incremento effettivo delle prestazioni della power-unit se si sfrutta il fattore olio motore, anche se l’attuale regolamento vieta lo sfruttamento dell’olio motore al fine di migliorare le performance. Ricordiamo che l’attuale regolamento della FIA impone ad ogni power-unit di consumare al massimo 0,6 litri d’olio ogni 100 chilometri.

Secondo l’ingegner Mazzola le fuoriuscite d’olio dagli scarichi delle due Ferrari è assolutamente qualcosa di normale.

 

“Immagino che non ci sia niente di particolare e di strano. Poi c’è chi lo ha di più o di meno a diversi regimi.”

Durante il weekend del GP di Spagna sono riemersi i problemi d’affidabilità nella power-unit Ferrari, sulla monoposto di Raikkonene nel corso delle libere del venerdì, e domenica nel corso della gara.

Le cause di questi problemi non hanno nulla a che vedere con le ulteriori restrizioni riguardanti l’uso dell’olio secondo Mazzola. Tra le altre cose sempre dal GP di Spagna i rabbocchi d’olio durante le qualifiche sono stati vietati, al fine di evitare altre “furbate” per ottenere un’overboost extra di potenza da utilizzare nel giro secco.

“Non credo, i problemi sarebbero venuti fuori anche sull’altra macchina. I motori devono durare di più a tutti, i problemi capiteranno anche agli altri, non solo alla Ferrari. ”

Ma la battuta che ha concluso l’intervento telefonico dell’ingegner Mazzola ha riguardato un possibile approdo in Ferrari di Charles Leclerc al posto di Raikkonen.

“Ma si! Mettiamolo in mezzo questo Leclerc!”

L’esortazione tanto dell’ex ingegnere della Ferrari è stata chiara, il team di Maranello dovrebbe dare un chance quanto prima al pilota monegasco della Sauber. Proprio questo weekend si correrà il GP di Montecarlo, dove Leclerc vorrà sicuramente ben figurare davanti al suo pubblico.

E’ chiaro che qualora il pilota della Ferrari Academy dovesse centrare nuovamente la zona punti con la Sauber, in casa Ferrari dovranno tener conto anche del monegasco per il 2019. E non solo pensare ad un ulteriore rinnovo di Raikkonen, o ad un arrivo di Ricciardo dalla Red Bull.

Alberto Murador

Alberto Murador

Ciao a tutti, il mio nome è Alberto e la mia più grande passione sino dall'età di sette anni è stata la F1, ma poi ho cominciato ad appassionarmi di tutto il mondo del motorsport. Tifoso ovviamente della Ferrari, orgoglioso del " made in Italy ".

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com