Barcellona: Vettel terzo in qualifica, polemico sul nuovo asfalto

Terza posizione per Sebastian Vettel nelle qualifiche del Gran Premio di Spagna. Il sabato del Montmelò ha visto il tedesco della Ferrari lottare per la pole utilizzando la mescola soft invece della supersoft. L’attacco al tempo con gomme gialle è stato un azzardo che ha portato vantaggi e svantaggi alla causa ferrarista.

Dal nostro inviato al Paddock del Circuit de Catalunya – Barcellona
Marco Santiniclicca qui per seguire la diretta live su twitter

Fattore decisivo nella qualifica odierna è stato indubbiamente quello degli pneumatici. Vettel ha faticato molto a mettere insieme il giro buono con le supersoft, ed ha preferito utilizzare la mescola soft per il tentativo finale. Già nelle libere di stamattina le Mercedes avevano infatti mostrato di poter ottenere il tempo anche senza montare la gomma più morbida.

Così Sebastian Vettel sulla qualifica:

La macchina andava bene, già da stamattina abbiamo lavorato nella direzione giusta. Nel primo run del Q3 ho bloccato in curva 1 e non aveva senso continuare quel giro. Non ero soddisfatto della supersoft, quindi abbiamo provato a tornare indietro alla soft per il run finale. Ero felice della macchina con quella gomma, e la scelta delle mescole è stata difficile questo weekend. Sarà una gara tirata come le ultime.

Punto cruciale del Gran Premio sarà ovviamente la partenza. Il tedesco cercherà di replicare lo scatto dello scorso anno, pur partendo dalla seconda fila invece che dalla prima:

La partenza sarà importante, per tenere la posizione e cercare di guadagnarne. Partire terzi non é male. Il rettilineo del Montmelò non è lungo come quello in Russia, ma è lungo abbastanza da tentare un attacco in curva 1. Abbiamo una buona macchina per lottare per la vittoria, ci proveremo.

Sul delicato tema delle gomme con battistrada più sottile portate qui dalla Pirelli, Vettel è apparso deluso:

Le gomme qui hanno lo stesso colore ma sono leggermente più dure di come dovrebbero essere. Non voglio aggiungere altro.

Il giudizio sul risultato ottenuto dai rivali delle frecce d’argento mostra l’apprensione di Sebastian nei confronti di un campionato tiratissimo:

La Mercedes ha capito in Cina cosa non funzionava e sta migliorando, quindi ogni giorno la situazione cambia. È difficile trovare una spiegazione precisa ogni volta sulle gomme, ma credo che le temperature oggi siano state irrilevanti nella performance.

Il pilota della Ferrari ha infine tuonato contro la struttura del Gran Premio di Spagna. Il nuovo asfalto non ha infatti incontrato i favori del tedesco:

Il nuovo asfalto è fatto tenendo a mente le esigenze della MotoGP. Gli organizzatori potevano tenersi i soldi e farci altro.

Marco Santini

Appassionato di Motorsport a 360 gradi. Potete sentirmi in radio a Pit Talk, leggere le mie opinioni su F1Sport.it o incontrarmi al CIV dove mi occupo della comunicazione per Team Rosso e Nero.

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com