Il mondiale di F1 2018 si avvicina, inizia il countdown per Melbourne - Pagina 2 di 2
 

 


Il mondiale di F1 2018 si avvicina, inizia il countdown per Melbourne

Un altro binomio che potrebbe regalare sorprese è quello Toro Rosso Honda, con i giapponesi che hanno lasciato Woking con destinazione Faenza. Il progetto risulterà vincente o meno? Presto per dirlo, anche se la sensazione percepita da entrambe le parti lascia ben sperare. Restano dei dubbi sulla coppia di piloti formata da Gasly e Hartley.

Poi come non parlare del gran ritorno del marchio Alfa Romeo in F1 con la Sauber. La casa del Biscione torna in F1 a distanza di oltre 30 anni, con un’operazione voluta fortemente dal Presidente della Ferrari Marchionne.

Il team Sauber sarà a tutti gli effetti lo junior team della rossa, con il pieno supporto tecnico da Maranello. La scuderia svizzera correrà con il gioiellino di casa Ferrari Charles Leclerc, con il confermato Ericsson. Il monegasco è descritto a tutti gli effetti come l’anti Verstappen. Di lui si dice un gran bene, e da quanto si è visto sin’ora c’è da crederci.

Chi vorrà inserirsi nella lotta tra i grandi è la Force India, quarta classificata anche nel 2017 tra i costruttori. La scuderia anglo-indiana sogna in grande in vista del futuro, grazie al buon binomio monoposto power-unit, ed ad una coppia di piloti a dir poco agguerrita formata da Perez ed Ocon. Chi vorrà riprendersi il quarto posto dietro ai big c’è senz’altro la Williams, dopo un 2017 sotto le attese. In attesa di sapere chi sarà il compagno di Stroll nel team di Grove, ci si concentra sul progetto 2018.

Ma a dar battaglia sia a Force India e Williams vorrà esserci anche la Haas motorizzata Ferrari. Il team americano punta a quel salto di qualità per confermarsi stabilmente in top-ten, dopo due stagioni tra alti e bassi.

Grosjean vuole ancora dire la sua in pista, magari pensando a quel sogno rosso per il 2019, anche se è molto difficile vedere vestito il francese con la tuta rossa. Lo stesso discorso vale per il compagno Kevin Magnussen, con quest’ultimo che mostra lampi di talento assieme ad errori da rookie.

Intanto diamo il benvenuto a questo 2018, con Melbourne che si avvicina sempre di più. E quando ci sarà lo spegnimento delle luci rosse sul rettilineo dell’Albert Park, inizierà forse la più bella stagione di sempre di questo grande show che risponde al nome di F1.

Alberto Murador


1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Alberto Murador

Ciao a tutti, il mio nome è Alberto e la mia più grande passione sino dall'età di sette anni è stata la F1, ma poi ho cominciato ad appassionarmi di tutto il mondo del motorsport. Tifoso ovviamente della Ferrari, orgoglioso del " made in Italy ".

Lascia un commento