Test ad Abu Dhabi: focus su Pirelli e Robert Kubica

I due giorni di test finali, per provare le mescole 2018 della Pirelli, si sono conclusi all’insegna della Ferrari. Miglior tempo martedi per Raikkonen, crono battuto ieri dal compagno di squadra Sebastian Vettel. Dietro al pilota tedesco si è posizionato Valtteri Bottas, che ha preso il volante dal compagno di squadra, Lewis Hamilton, ieri terzo. 

di Marina Beccuti

Le nuove mescole extra morbide, battezzate HyperSoft, con banda rosa, sono piaciute ai piloti, in particolare al neo quattro volte campione del mondo, che ieri aveva commentato: “Alla prima sensazione l’Hypersoft è il miglior pneumatico che la Pirelli abbia mai prodotto da quando è tornata in F.1″. Non essendo mai stato molto soddisfatto delle gomme del fornitore ufficiale, Hamilton ha finalmente trovato una mescola ideale. Ma anche gli altri piloti hanno manifestato soddisfazione per questo nuovo composto.

Tuttavia queste due giornate di test hanno avuto come principale argomento di interesse Robert Kubica, in pista con la Williams, che dovrà decidere se metterlo sotto contratto al posto di Felipe Massa, o fare scelte diverse. Il polacco ha concluso settimo mercoledì, nono martedì, segno che un miglioramento c’è stato. Cento giri compiuti ieri hanno dimostrato che il pilota polacco ha la potenzialità fisica per compiere un’intera gara. E’ chiaro che Kubica crede molto nella possibilità di rientrare in F1, anche se non si fa nessuna illusione, perché ricevere un no dal team di Grove sarebbe davvero difficile da accettare. Il suo motto è vivere giorno per giorno, ma è chiaro che la voglia di esserci è tanta.

Media preview

Oltre al futuro di Kubica ha fatto scalpore l’addio dello sponsor Santander, uno dei più forti gruppi bancari spagnoli, alla Ferrari, dopo otto anni di collaborazione. Santander, con un comunicato pubblicato in giornata, ha reso noto che lascerà anche la F1, preferendo sostenere la Champions League a partire dalla stagione 2018/19, dove ha firmato un accordo triennale.

E’ altrettanto importante la notizia del ritorno in F1 dell’Alfa Romeo. Se n’è parlato proprio nel weekend di gara di Abu Dhabi e adesso è ufficiale. Il Biscione entrerà come partner della Sauber che così cambierà nome in Alfa Romeo Sauber F1 Team. Questo significa che la casa italiana fornirà una cooperazione strategica insieme al team svizzero.

Cala ufficialmente il sipario sulla stagione della F1. Ma sono state gettate le basi per il futuro e, anche senza test e gare, in attesa di quelle del 2018, ci sarà sempre qualche movimento interessante da seguire. La F1, infatti, non si ferma mai.

Media preview


1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com