GP Brasile: Bottas fa la pole, Hamilton fa il botto

Nelle qualifiche del GP del Brasile Bottas ottiene la pole position, davanti alle due Ferrari di Vettel e Raikkonen. Quarto Verstappen. Hamilton invece commette un errore in Q1 andando a finire contro le barriere. L’inglese sarà costretto ad una lunga rimonta dalle retrovie.

La pole position del GP del Brasile è andata a Valtteri Bottas con la Mercedes. Il pilota finlandese è stato bravo nel conquistare la prima posizione, considerando anche la competitività dimostrata dalla Ferrari. Le rosse partiranno rispettivamente in seconda e terza posizione, con Sebastian Vettel davanti a Kimi Raikkonen. Ad ogni modo la seconda posizione ottenuta da Vettel sa di beffa, poichè sino a pochi secondi dal termine della Q3 la pole era saldamente in mano al tedesco della Ferrari.

Il finlandese della Mercedes oltre ad aver meritato pienamente la pole, ha tenuto alto l’onore della Mercedes in queste qualifiche. L’altra Mercedes con Lewis Hamilton non ha nemmeno concluso un giro lanciato, poichè l’inglese al suo primo tentativo in Q1 è andato a sbattere contro le barriere.

Ad ogni modo un errore “indolore” per Hamilton, poichè il britannico ha già conquistato il titolo mondiale in Messico.

Quarta posizione per Max Verstappen e la sua Red Bull, con l’incognita consueta della partenza del pilota olandese in vista di domani. Bottas ed i due ferraristi riusciranno a dormire sonni tranquilli in vista della corsa di domani? Forse si, forse no, conoscendo l’esuberanza di MadMax allo start.

Daniel Ricciardo con l’altra Red Bull si è classificato dietro al compagno di scuderia, anche se l’australiano partirà dalla quindicesima posizione per aver cambiato la power-unit sulla sua RB13. Tuttavia Ricciardo è stato brillante a qualificarsi per la Q3 con le gomme soft, tendando così una strategia differente rispetto agli altri per questo GP del Brasile. Quindi con la penalità di Ricciardo sarà Sergio Perez con la Force India a partire dalla quinta posizione.

A completare la top-ten troviamo in sesta posizione Alonso con la McLaren, con lo spagnolo molto bravo ad entrare in Q3, mentre il compagno Vandoorne non è andato oltre la dodicesima posizione. Settima posizione per la Renault di Hulkenberg, seguito dal team-mate Sainz, dalla Williams di Felipe Massa al suo ultimo GP del Brasile in F1 e da Ocon con la seconda Force India.

Domani il GP del Brasile scatterà alle ore 17 italiane, ed i motivi d’interesse saranno non solo davanti con le prime file, ma anche da dietro, con Hamilton che dovrà effettuare una gran rimonta se vuole puntare al podio.

Altra incognita in vista di domani che potrà influenzare la corsa carioca sarà il meteo, quindi i presupposti per una grande corsa ci sono tutti.

Alberto Murador

Alberto Murador

Ciao a tutti, il mio nome è Alberto e la mia più grande passione sino dall'età di sette anni è stata la F1, ma poi ho cominciato ad appassionarmi di tutto il mondo del motorsport. Tifoso ovviamente della Ferrari, orgoglioso del " made in Italy ".