Kubica: test ok con Williams, rientro in F1 possibile

Kubica ha completato un test positivo con la Williams. E’ la sua ultima chiance di tornare nel 2018.

Robert Kubica continua a giocare le sue carte in vista del 2018. La chance Renault per lui è sfumata definitivamente, dopo che la Casa della Losanga ha ingaggiato Sainz. Nonostante questo, con l’aiuto del nuovo manager Nico Rosberg, ora tenterà di prendere il secondo sedile della Williams. In questo senso, nei giorni scorsi il 32enne polacco ha girato a Silverstone con la Williams del 2014. I riscontri sembrano essere stati positivi, a conferma delle ottime qualità di Kubica.

Williams ha in programma anche una nuova sessione di test di 2 giorni, all’Hungaroring. Oltre a Kubica sarà valutato Paul di Resta, che ha corso nel weekend del GP d’Ungheria sostituendo l’indisposto Massa. L’obiettivo della scuderia di Grove è valutare i vari piloti e decidere chi affiancare a Lance Stroll nel 2018. La concorrenza è davvero notevole, con Felipe Massa, l’attuale detentore del sedile, intenzionato a rinnovare, Wehrlein, più Kubica e Di Resta.

Ognuno dei concorrenti ha delle buone credenziali a suo favore. Massa ha confermato di essere un pilota di esperienza, anche se ormai è sul viale dei tramonto. Wehrlein è supportato dalla Mercedes, che fornisce i motori alla Williams, ed è anche il più giovane dei quattro. Di Resta ha corso a Budapest al posto di Massa, e di conseguenza è il pilota più vicino alla squadra dopo il brasiliano. Kubica, infine, è il personaggio romantico di questa storia; il pilota che ha visto sfumare la sua carriera in F1 a causa di un incidente in un Rally, e che ora punta a ricominciare da dove si era fermato.

Nonostante la sua menomazione, nei test all’Hungaroring di agosto, Kubica ha mostrato di avere le carte in regola per correre in F1, forse anche da protagonista. Questo dipende anche dalla vettura che avrebbe a disposizione, ma il talento non si discute. La concorrenza è altissima, ma chi scrive si augura che la sua lotta si concluda in maniera positiva.

Marco Bottamini

Seguo la F1 dal 2000, GP di Suzuka… Da allora, il mio amore per la regina del motorsport è diventato indissolubile. Ogni domenica è un rito, un brivido, un’emozione, sull’onda della velocità.