Beastly Days – Giappone 2005 : Il capolavoro di Raikkonen

Dopo quel giorno glorioso:  Quello fu il bel finale di una stagione positiva, ma che poteva essere veramente iridata per Raikkonen. L’anno dopo la Mclaren piomba in una delle sue peggiori stagioni della storia (bruscolini in confronto alla crisi nera di adesso) causata da una Mp4\21 fragile e lenta. Raikkonen vive un anno da separato in casa, visto che tutte le energie sono concentrate per l’anno dopo e per l’arrivo della coppia Alonso – Hamilton. A fine anno arriva la prima versione del matrimonio Raikkonen – Ferrari che porterà un mondiale piloti, due costruttori, nove vittorie e quattro pole position. Poi arriva il periodo positivo, ma non troppo, di Kimi rallysta e il ritorno alla corte di Boullier alla Lotus con due vittorie e un divorzio a fine 2013 per il gran ritorno, per ora senza vittorie, alla Ferrari.

Quello visto a Suzuka nel 2005 fu probabilmente il più forte Raikkonen mai visto. Un pilota capace di soverchiare l’esito delle qualifiche avverse con una macchina inferiore e più fragile. Un pilota che vanta un solo mondiale ma che ne meriterebbe molti di più. Hamilton, Vettel, Alonso sono forti sempre; ma Raikkonen è quel pilota che quando è in giornata non lo si tiene fermo manco con le catene.


Luca Sarpero

28 anni di vita e 29 passati ad amare la Formula 1. Senza se e senza ma. Amante del web per passione, storico di F1 per vocazione.