GP Monza: Ricciardo grande rimonta, ad un passo dal podio

Daniel Ricciardo compie l’ennesima rimonta di questa stagione a Monza, partendo dalla sedicesima piazza. Il pilota della Red Bull arriva vicinissimo al podio, con un secondo stint di gara impressionante. Tra due settimane si corre a Singapore, circuito che si può ben adattare alla RB13.

Il GP di Monza ha visto tra i protagonisti della corsa Daniel Ricciardo. Con una grandiosa rimonta dalla sedicesima alla quarta posizione finale, l’australiano è arrivato vicinissimo a conquistare il gradino più basso del podio. La chiave di questa rimonta è stata la buona competitività sul passo gara mostrata dalla RB13, ma anche dall’ottima strategia adottata dal muretto box del team Red Bull.

Partendo al via con la mescola soft, l’australiano ha potuto allungare lo stint iniziale rispetto agli avversari riuscendo a gestire molto bene gli pneuamatici. D’altronde Ricciardo è stato l’ultimo pilota ad effettuare la sosta ai box, ovvero nel corso del 37° giro. Rientrato in quinta posizione con la mescola super-soft, l’australiano ha iniziato a spingere come un forsennato, realizzando una serie di giri veloci.

Poche tornate più tardi Ricciardo sfruttando la scia della Ferrari di Raikkonen, è riuscito a sorpassare il finlandese alla frenata della prima variante. Dopo aver sopravvanzato “Iceman” il pilota di Perth ha iniziato a recuperar terreno nei confronti dell’altra rossa di Vettel. Il pilota della Red Bull girando mediamente 1″ più veloce del tedesco, ha impensierito Vettel sino al termine del GP, senza però riuscire a sorpassare il ferrarista.

Oltre ai due piloti della Mercedes, tra gli MVP di questo GP c’è sicuramente l’australiano della Red Bull. Non solo per la splendida rimonta dalla sedicesima casella, ma anche per il fatto di essere arrivato nuovamente davanti al team-mate Max Verstappen. L’olandese però è stato protagonista nei primi giri di gara di un contatto con Massa, costringendo il figlio d’arte nel rientrare ai box per una foratura.

Tuttavia se in qualifica Verstappen riesce più volte a spuntarla (anche ieri) nei confronti di Ricciardo, in gara quando vengono assegnati “punti pesanti” l’australiano risponde sempre presente all’appello. Non a caso nella classifica piloti il driver di Perth si trova in quarta posizione, davanti anche a Kimi Raikkonen.

Ma a sorprendere oggi non è stato solo Daniel Ricciardo, ma anche la Red Bull nonostante una power-unit sulla carta inferiore a quelle di Mercedes e Ferrari. La monoposto anglo-austriaca si è dimostrata molto performante in gara, con un buon bilanciamento ed una buona velocità di punta.

Ora tra due settimane si va a correre a Singapore sul circuito di Marina Bay, un tracciato che sarà congeniale per la RB13, dove un Ricciardo così in forma può puntare alla seconda vittoria stagionale; ovviamente Mercedes e Ferrari permettendo. Nel frattempo Ricciardo lascia Monza con belle sensazioni in vista del finale di stagione.

Alberto Murador


1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Alberto Murador

Ciao a tutti, il mio nome è Alberto e la mia più grande passione sino dall'età di sette anni è stata la F1, ma poi ho cominciato ad appassionarmi di tutto il mondo del motorsport. Tifoso ovviamente della Ferrari, orgoglioso del " made in Italy ".

Lascia un commento