F1 | GP Russia: Ferrari bene ma non benissimo
 

 


F1 | GP Russia: Ferrari bene ma non benissimo

Weekend positivo per la Ferrari in Russia, ma si poteva fare ancora meglio.

La Ferrari esce dal GP di Russia con un secondo e un terzo posto. Vettel allunga a 13 punti il vantaggio su Lewis Hamilton, e Raikkonen centra il suo primo podio stagionale. E’ un buon risultato, e noi crediamo che si potesse fare meglio.

La Rossa ha monopolizzato la prima fila, come non accadeva dal GP di Francia 2008. Questo ha creato grandi aspettative, addirittura su una possibile doppietta. La partenza, però, è stata decisiva nell’economia del GP. Raikkonen è scattato male, lasciando la seconda posizione a Bottas. Il finlandese ha poi scavalcato Vettel nell’allungo che porta alla curva 2. Dopo la safety car, Bottas ha fatto la lepre e ha creato un vantaggio fino a 5 secondi su Vettel. Di fatto, ha costruito la vittoria nei primi 15 giri.

Vettel ha recuperato metà dello svantaggio prima del pit stop di Bottas, poi ha allungato lo stint per mischiare le carte. Ciò è servito, se non altro a colmare lo svantaggio dal finlandese della Mercedes. Purtroppo, però, Vettel non ha avuto occasione di tentare il sorpasso. All’ultimo giro, quando avrebbe potuto fare un ultimo tentativo, ha avuto un’incomprensione con Massa per un doppiaggio, e Bottas è fuggito.

Alla fine il tedesco si è dovuto accontentare del secondo posto, mentre Raikkonen ha veleggiato tranquillo fino al traguardo. E’ stato un risultato positivo senz’altro, ma lascia l’amaro in bocca. La gestione della partenza ha lasciato un po’ a desiderare, nonostante le due Ferrari fossero davanti e potessero gestire la situazione. Successivamente, Bottas ha messo in pista un passo mai visto nel weekend, cosa che ha spiazzato le Rosse. A poco poi è servita la rimonta nel finale, e il giro veloce di Raikkonen, se non a dimostrare la bontà del progetto 2017.

In conclusione, riteniamo che ci fosse tutte le carte in regola per vincere il GP, ma una serie di fattori l’ha impedito. Restano comunque il vantaggio nel mondiale piloti e la consapevolezza di avere un ottimo pacchetto. Ora i prossimi GP potranno essere decisivi. Se la Ferrari saprà tenere alto lo sviluppo, se la giocherà fino alla fine per il titolo.


1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Marco Bottamini

Seguo la F1 dal 2000, GP di Suzuka... Da allora, il mio amore per la regina del motorsport è diventato indissolubile. Ogni domenica è un rito, un brivido, un'emozione, sull'onda della velocità.

Lascia un commento