F1 | Briatore allontana Alonso dalla Mercedes

Flavio Briatore ha comunicato l’intenzione di Fernando Alonso di rispettare il contratto che lo lega alla McLaren-Honda nel 2017.

In un intervista a La Gazzetta dello Sport, il manager dell’asturiano ha gelato le voci che volevano Alonso come un forte candidato per il sedile lasciato libero da Nico Rosberg in Mercedes.

“C’è un contratto e lo rispettiamo”

Con queste parole Briatore fa intendere come l’intenzione di Alonso sia quella di proseguire la sua avventura in McLaren-Honda anche nel 2017, nonostante vi sia ancora libero un posto importante come quello del team di Stoccarda, dominatore in queste ultime tre stagioni, che si presenterà coi favori del pronostico anche ai nastri di partenza della prossima stagione.

Dopo l’annuncio del ritiro di Rosberg, ha subito iniziato a circolare il nome di Alonso come papabile per il posto lasciato vacante dal campione del mondo. Uno scenario di questo tipo sarebbe stato sicuramente eccitante per tutti i fan della F1 che nel 2017 avrebbero potuto ammirare un duello mondiale ad altissimo livello fra due campionissimi come Hamilton e Alonso. Nonostante anche Toto Wolff nei giorni scorsi avesse parlato dell’asturiano come uno dei profili sotto esame per la scelta del prossimo pilota, le parole di Briatore esplicitano come questa ipotesi sia destinata a restare utopia e non concretizzarsi nei fatti.

Briatore inoltre afferma come la situazione contrattuale di Alonso in Ferrari era diversa da quella attuale in McLaren. Al termine del 2014 lo spagnolo poté infatti avvalersi di una clausola di uscita in caso di mancata vittoria del mondiale, eventualità non prevista nel contratto con McLaren-Honda che lega Alonso fino a fine 2017, annata al termine della quale l’asturiano potrebbe annunciare il ritiro definitivo dalla F1.


1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Pierpaolo Verri

Ho 21, vivo a Lecce e studio giurisprudenza. Amante dei motori, cresciuto con le gesta di Schumacher e della Ferrari, mi diverto a raccontare lo sport più bello del mondo: la F1.

Lascia un commento