F1 | Zak Brown sostituisce Ron Dennis

Dopo 35 anni, Ron Dennis lascia il posto a Zak Brown.

Dopo un trentennio abbondante sul ponte di comando, l’inossidabile Ron Dennis deve farsi da parte, e il suo sostituto non è esattamente l’ultimo arrivato. Stiamo parlando di Zak Brown, imprenditore proveniente dal mondo della comunicazione.

Brown può vantare urop-zak-brown2coln curriculum davvero ricco: è stato ai vertici di aziende come Just Marketing International, prima agenzia di marketing in àmbito motorsport al mondo, e CSM, nonché direttore non esecutivo di una testata di livello internazionale come Motorsport.com. L’americano è stato anche pilota in passato, prevalentemente in categorie GT.

Brown avrà il ruolo di direttore esecutivo, e potrà applicare tutta la sua conoscenza di marketing connessa al motorsport. L’americano andrà a unirsi a Eric Bouiller e Jost Capito ai vertici della scuderia McLaren.

Saranno molti gli aspetti che dovrà affrontare nella sua nuova avventura lavorativa. Riportiamo alcuni passaggi di un’intervista rilasciata proprio a Motorsport.com, in cui vengono affrontati questi temi:

“Mi sento come un bambino a Natale. McLaren è di gran lunga il mio team preferito! […] E’ un grande momento per unirsi alla McLaren, il team è in fase ascendente. […]”

“Oltre alla F1 abbiamo un progetto nel GT e in futuro potremmo pensare a Le Mans… Non nell’immediato, ma McLaren ha già vinto a Le Mans, quindi perché no?”

“La nostra priorità al momento è di trovare un main sponsor – che a McLaren manca dal 2013, quando venne meno il rapporto con Vodafone, ndr – e per fare questo dobbiamo ulteriormente migliorare le nostre prestazioni”.

“Conosco sia Eric Bouiller sia Jost Capito. Entrambi hanno ottenuto ottimi risultati nel loro lavoro. E non vedo l’ora di iniziare a collaborare con i piloti! Sono tutti e 3 fortissimi, e 2 sono campioni del mondo…”

Zak Brown dimostra di avere un grande entusiasmo nell’iniziare questa avventura. Ha grandissime qualità come uomo marketing, e non dimentichiamo che è stato un intermediario importante nella vendita della F1 a Liberty Media. Siamo certi che saprà dare un ottimo contributo alla McLaren.

 


Marco Bottamini

Seguo la F1 dal 2000, GP di Suzuka... Da allora, il mio amore per la regina del motorsport è diventato indissolubile. Ogni domenica è un rito, un brivido, un'emozione, sull'onda della velocità.