F1 | GP Brasile: Force India conquista il quarto posto nel Costruttori

Gara dalle fortune alterne per i piloti del team indiano nel tribolatissimo e bagnatissimo Gran Premio brasiliano, con Pérez quarto ed Hulkenberg settimo. Entrambi i piloti sarebbero potuti salire sul podio. Un bottino che comunque vale alla scuderia di Vijay Mallya il quarto posto nel campionato Costruttori.

Di Alessandro Bucci

Scattati dall’ottava e nona posizione, rispettivamente con il tedesco seguito dal messicano, i corsari Force India hanno disputato una corsa d’attacco in Brasile, in barba alle difficili condizioni meteo e conseguentemente dell’asfalto.

GP-Germania-2016-Hockenheim-Giovedì-Nico-Hulkenberg-Force-India-436x291A minare la corsa di “Hulk” il terribile incidente occorso a Raikkonen che, perdendo pezzi dalla sua SF16H ha finito con il danneggiare indirettamente Nico, costretto ad una sosta aggiuntiva ai box per foratura. Il tedesco ha montato gomme nuove Wet, salvo poi avere un ripensamento ed optare per un treno di pneumatici usati, montati solo per sei giri salvo impiegarne un altro dalle caratteristiche simili e compiere la bellezza di 43 tornate sino al termine della corsa.
L’ex pilota Sauber, settimo ad Interlagos ha rilasciato le seguenti dichiarazioni tramite il sito ufficiale della squadra:

E’ stata Una gara intensa e non so se ridere o piangere, perché penso che oggi ci siamo giocati il podio. Mi sentivo a mio agio con la vettura ed avevo il passo giusto per spingere e superare. Purtroppo abbiamo avuto alcuni attimi di panico, quando Kimi ha sbattuto davanti a me. Alcuni dei suoi detriti hanno colpito la mia macchina e hanno causato un sacco di danni. Perlomeno non mi sono ritirato, ma poi ho rimediato una foratura e questo è stato frustrante, perché ho perso posizioni.

sergio-perez-force-india_3345489Sorte migliore è toccata a “Checo”, autore di una gara magistrale basata sulle due soste, montando gomme Wet nuove per otto giri salvo poi concludere la gara con treno usato, effettuando anch’egli 43 giri. Il messicano ha dimostrato ancora una volta di essere molto abile a gestire le gomme, non commettendo errori sul bagnato estremo e concludendo la corsa con un pregevole quarto posto.
Questi gli umori di Pérez al termine della penultima tappa 2016:

Oggi mi sono divertito, ma che gara tesa! E’ un peccato perdere un posto sul podio negli ultimi due giri, ma Max Verstappen aveva ben altro ritmo rispetto a me: è stato il più veloce in pista e non c’era niente che potessi fare per tenerlo dietro. Anche se sono un po’ deluso, possiamo ancora celebrare una grande gara e un risultato incredibile, soprattutto considerando le condizioni che abbiamo avuto oggi. Obiettivamente, arrivare al traguardo in un giorno come questo è come una vittoria e portare a casa il quarto posto nel Costruttori è un risultato molto importante. E’ stato così facile commettere errori. Ho rischiato aquaplaning in ogni momento.


1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Alessandro Bucci

Giornalista, addetto stampa e social media, collaboro con le testate Autosprint, Italiaracing.net, Ravennanotizie.it e In Magazine, oltre al portale web F1Sport.it e con la 100 km del Passatore. L'automobilismo è sempre stata una delle mie più grandi passioni, che coltivo sin dalla tenera età.

Lascia un commento