F1 | GP Abu Dhabi, dalla parte di Hamilton

Domenica sul circuito di Yas Marina si assegnerà il titolo mondiale di Formula 1. Hamilton o Rosberg. I due in lotta da tre stagioni, mai come quest’anno arrivano all’ultimo appuntamento dopo aver combattuto alla pari tutta la stagione. Forse il favorito è Rosberg, ma ad Abu Dhabi si sa i pronostici vengono spesso smentiti.

Forza ed esperienza

Hamilton si presenta all’ultima gara stagionale con 12 punti di svantaggio sul rivale. Lewis, Campione in carica, si gioca l’opportunità di vincere il suo quarto titolo mondiale. Sta attraversando un momento di forma straordinario, ha vinto le ultime 3 corse consecutive e solo la rottura del motore in Malesia ha frenato il suo finale di stagione.

Sulla carta Hamilton è decisamente più forte di Rosberg, nel duello corpo a corpo non c’è partita, così come nelle ultime tre gare tra i due non c’è stato confronto. E’vero Rosberg ha gestito il  suo vantaggio durante il finale di stagione, ma data la forza mostrata da Hamilton e le variabili tipiche di un’ultima gara che vale il titolo, la condotta “ conservativa” da parte di Nico potrebbe rivelarsi un vantaggio per Lewis.

hamilton-messico-2016_a

Attitudine a vincere

La carriera di Hamilton è una carriera vincente. Tre titoli mondiali, qualche clamorosa batosta, ma una costante; l’attitudine alla vittoria. Hamilton è un’animale da gara. Lo dimostra da quando è in F1 dal 2007 in McLaren. Da allora Lewis è sempre stato in grado di affrontare stagioni vincenti dove se non poteva combattere per il titolo comunque correva sempre per posizioni di valore.

Dal lontano 2007 Hamilton ha saputo cambiare il suo stile di guida, meno irruento sulle gomme ora sà gestire bene la monoposto così come la pressione del finale di stagione, suo cruccio in gioventù.

 

Tranquillità

Hamilton può affacciarsi ad Abu Dhabi con serenità. Comunque vada lui  è già tre volte Campione del Mondo e comunque vada lui domenica correrà nel modo che per lui è normale, provando a vincere. In questo modo getterà tutta la pressione su Rosberg il quale potrà sì arrivare anche terzo per vincere il titolo ma non dovrà sbagliare nulla né avrà margine per il benché minimo imprevisto.

hamiltonabudhabi

Hamilton se non vincerà il titolo dovrà recriminare su un inizio di stagione partito un po’ in sordina in cui Rosberg, con 5 vittorie di fila, ha saputo mettere le basi di un’eccellente stagione che l’ha condotto in testa al campionato nel gran finale di Abu Dhabi.


1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Alessandro Francese

Appassionato di sport, motori e Alfa Romeo ho sempre cercato di fare dei miei interessi un lavoro. Dalla tesi su Gianni Brera al mio impegno quotidiano in una concessionaria, almeno in parte, credo di esserci riuscito. Questo però è solo l'inizio! "Se una persona non ha più sogni, non ha più alcuna ragione di vivere." Cit. Ayrton Senna

Lascia un commento