F1 | Storia : Gp Italia ’96, la prima Monza di Schumacher

schumacherPassato Vs Futuro: Già solo la partenza merita di per se il biglietto. Alesi scatta come se gli altri fossero partiti in terza e si porta al comando alla prima variante. Da sesto a primo in mezzo rettilineo, sono cose che solo se ti chiama Jean Alesi puoi fare. Dura il momento di una carezza di un sogno perché, già alla seconda di Lesmo, Hill si rimette davanti. Disastrosi Schumacher, scivolato in sesta posizione, e Villeneuve che proprio non riesce a tenere il ritmo dei primi. Si scoprirà a fine gara che un contatto alla seconda Variante con la pila di gomme ha piegato la sua sospensione posteriore e lo ha costretto ad una gara di sofferenze. Le gomme, però, non faranno come vittima solo Jacques Villeneuve. Coulthard rompe lo sterzo e si ritira, mentre Hakkinen danneggia l’alettone anteriore ed è costretto ad un pit anticipato che lo taglia fuori dalla lotta per la vittoria. Hill si trova al comando, e dimostra di avere passo per andarsene. Col compagno quarto al quinto giro, sarebbe pure campione del mondo. Peccato che Hill, in uno dei tanti suoi misteri, conferma di non avere lucidità nei momenti che contano. Alla prima variante, in beata solitudine, tocca anche lui la pila di gomme posta in interno curva, compie un testacoda completo e si ritira col motore della sua Williams ammutolito. La disperazione sua è condimento. Con Williams e Mclaren con una macchina out e una nelle retrovie, la gara diventa un’affare tra la Benetton di Alesi e le Ferrari di Schumacher ed Irvine in seconda e terza posizione. Al giro 23, ennesimo colpo di scena: Irvine sbaglia l’ingresso nella prima Variante e rompe il braccetto dello sterzo. Anche per lui c’è il ritiro. Alesi Vs Schumacher; il presente e il passato della Ferrari si giocano il Gran Premio d’Italia. Manco a farlo apposta. Il Kaiser tiene un ritmo forsennato per mantenere la coda della Benetton, senza mai uscire dalla finestra dei due secondi di distacco. Al giro 31 Alesi entra ai box, mentre Schumacher prosegue inanellando due giri velocissimi tra cui il giro veloce della gara. Quando anche lui entra ai box, ha un margine amplissimo su Alesi che li permette di effettuare l’unica sosta ai box della gara e ripartire al comando.


1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Luca Sarpero

28 anni di vita e 29 passati ad amare la Formula 1. Senza se e senza ma. Amante del web per passione, storico di F1 per vocazione.

Lascia un commento