F1 | Monza, vado ancora al Max (Verstappen)

In vista del Gp d’Italia a Monza di questo weekend, ovviamente le attenzioni saranno focalizzate non solo sulla Ferrari che correrà in casa ma anche nei confronti di Max Verstappen. Il pilota della Red Bull è chiaramente sotto la lente di ingrandimento dopo quanto visto in Belgio.

Probabilmente questo che sta per iniziare è il weekend più importante di tutta la stagione, per la F1 perchè potrebbe anche essere l’ultima gara nel circuito brianzolo, per la Ferrari perché davanti al pubblico di casa non saranno ammessi passi falsi; ma anche per Max Verstappen questo Gp potrebbe avere molta importanza.

Perché il Gp d’Italia potrebbe risultare importante per il pilota della Red Bull? Semplice, dopo tutto quello che ha combinato nell’ultima corsa a Spa, è chiaramente sotto osservazione da parte di tutti gli addetti ai lavori, e qualsiasi altro “passo falso” del giovane olandese non sarebbe più tollerato, soprattutto dai suoi colleghi più esperti.

 Screen-Shot-2016-08-29-at-09.51.25Se già in altre situazioni in questo 2016 è stato criticato per la sua eccessiva aggressività durante le fasi salienti dei Gp, qui a Monza la partenza è ancora più “incandescente” rispetto a Spa per esempio, con la chicane successiva al rettilineo dove le monoposto con partenza da fermo possono già oltrepassare gli oltre 300 km/h. Anche se nessuno lo dirà in questi giorni, c’è chi potrebbe scommettere un’altra “pazza” partenza di Max Verstappen, con magari i piloti Ferrari ad essere coinvolti nuovamente o quelli della Mercedes.

Tutto è possibile d’altronde, perché Verstappen si sente probabilmente “forte” del fatto di essere protetto sia dal team principal della Red Bull Chris Horner, sia da Helmut Marko. Anche se non lo dirà mai ai microfoni, il figlio di Jos sa di essere già diventato un volto noto del circus, e questo probabilmente potrebbe spingerlo ad essere così aggressivo ogni qualvolta gli si presenta una battaglia in pista senza nessun timore.

E quindi c’è il rischio che Max la combini ancor più grossa qui a Monza, davanti al pubblico della Rossa, magari per vendicarsi nuovamente della corsa belga, dato che Verstappen ha chiaramente affermato nel dopo corsa di essere stato danneggiato dal duo della Ferrari. Probabilmente sarebbe meglio che qualcuno gli spieghi che una corsa di F1 non si decide alla prima curva del primo giro, in particolar modo qui a Monza davanti ai tifosi del Cavallino Rampante.

La speranza è quella di vedere più maturità nel pilota della Red Bull, anche perché con le sue “manovre” oltre a danneggiare gli altri, danneggia anche se stesso. Dai Max ce la puoi fare.

Alberto Murador

Follow @albertomurador


1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Alberto Murador

Ciao a tutti, il mio nome è Alberto e la mia più grande passione sino dall'età di sette anni è stata la F1, ma poi ho cominciato ad appassionarmi di tutto il mondo del motorsport. Tifoso ovviamente della Ferrari, orgoglioso del " made in Italy ".

Lascia un commento