F1 | Verso SPA: attenzione al mondiale già chiuso
 

 


F1 | Verso SPA: attenzione al mondiale già chiuso

Il GP del Belgio in programma domenica 28 a SPA rappresenta una delle 3 gare più attese della stagione. Il mondiale è di proprietà quasi indiscussa della Mercedes, ma sono diversi i temi che permetteranno di seguire con interesse questa seconda metà di stagione.

 

In letteratura italiana le chiamano “ le tre corone” e sono Dante Petrarca e Boccaccio,  se facessimo un parallelo col mondo delle corse le tre corone del motorsport potrebbero essere Monaco Spa e Monza. Domenica la F1 farà tappa nel suo circuito più bello, dove il pilota conta ancora un pò di più rispetto alla macchia che guida. Spa e la sua mitica Eau Rouge sono forse l’ultimo punto al mondo in cui il pilota davvero trattiene il fiato e si butta in picchiata facendo un tuffo nell’essenza  senza tempo del cosa significa correre in macchina. Ardire, rischiare, guidare con estremo coraggio.

Vettel-Belgio-Spa-2015

Il mondiale 2016 che riparte dal Belgio pare avere un padrone indiscusso, la Mercedes. I motivi per seguirlo però non mancano. In casa Mercedes resta viva la lotta tra Hamilton e Rosberg. Il tedesco ha da poco perso la leadership del campionato sull’inglese e l’imminente GP  – in arrivo dopo la lunga sosta estiva– è l’occasione giusta per frenare quello che nelle ultime gare è stato lo strapotere del Campione del Mondo. Proprio a Spa ha avuto inizio la grande rivalità della coppia Mercedes, proprio qui Rosperg non può permettersi un’ulteriore sconfitta.

In casa Ferrari la sosta è servita per capire come riorganizzarsi. Qualsiasi cosa si dica, se è sbagliato pensare che la Ferrari si è arresa, è di buon senso scrivere che da qui a fine stagione si porranno le basi per il prossimo anno. Se arriverà una vittoria bene altrimenti oggi per la Ferrari la priorità è sistemare tutte le caselle al fine di presentarsi al via del prossimo mondiale in grado di competere davvero per la vittoria. Non sarà semplice.

Al posto della Ferrari a dar noia alla Mercedes sarà facile trovare la Red Bull. Non nelle piste di motore ma in quelle di telaio i “bibitari” hanno già dimostrato di aver fatto un salto di qualità importante. Verstappen sa sempre come essere il  motivo d’interesse per guardare una corsa e c’è da scommettere che se arriverà un’altra vittoria Red Bull sicuramente ci sarà il suo zampino.

foto AMuS

Occhio anche alla Honda la quale da qui a fine stagione giocandosi tutti i token disponibili vorrà fare quel salto prestazionale utile a competere all’altezza del proprio nome e di quello dei suoi piloti.

Insomma alla fine della stagione … manca ancora metà stagione. Se il titolo mondiale ha già preso la strada di Stoccarda non significa che non avremo l’oppotunità di divertirci. D’altronde “due corone”, due dei GP più belli dell’anno stanno arrivando uno dietro l’altro.

 


1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Alessandro Francese

Appassionato di sport, motori e Alfa Romeo ho sempre cercato di fare dei miei interessi un lavoro. Dalla tesi su Gianni Brera al mio impegno quotidiano in una concessionaria, almeno in parte, credo di esserci riuscito. Questo però è solo l'inizio! "Se una persona non ha più sogni, non ha più alcuna ragione di vivere." Cit. Ayrton Senna

Lascia un commento