F1 | Gp Belgio: gara in rimonta per Fernando Alonso

Splendida gara tutta in rimonta per Fernando Alonso in Belgio, con lo spagnolo che dall’ultima fila dello schieramento ha portato la sua McLaren in settima posizione, scalzando la Toro Rosso dalla sesta piazza dei costruttori. Button ritirato al via per un contatto con Wehrlein. 

Il weekend in terra di Belgio per Alonso è stato molto particolare. Se in prima istanza lo spagnolo ha praticamente annunciato il ritiro a fine 2017, da un punto di vista sportivo si è concluso positivamente, a differenza di com’era iniziato: nelle prime prove libere del venerdì, infatti, c’è stata la perdita d’acqua nella power-unit Honda che ha costretto il team a sostituire il propulsore nella monoposto del pilota spagnolo, mentre nella giornata di sabato l’asturiano non è riuscito a disputare le qualifiche sempre per noie alla power-unit costringendo Alonso a partire dall’ultima casella.

1472400212222

Dunque quasi impossibile pensare ad un buon risultato in gara, ma d’altronde in questo caso si parla di Fernando Alonso, un pilota che non si è mai tirato indietro per nessuna sfida, anzi un’incredibile “animale da gara” capace di ribaltare un sabato negativo (visto più volte anche in Ferrari). E così è stato anche in quest’ultimo GP con l’asturiano protagonista di un’ottima partenza, approfittando anche delle diverse scaramucce davanti a lui, trovandosi inaspettatamente già in sesta posizione davanti a Lewis Hamilton.

Addirittura prima della sospensione della gara per l’incidente di Kevin Magnussen all’Eau Rouge, il driver della McLaren era risalito sino alla quarta posizione ai margini del podio. Poi quando la gara è ripartita dopo il rientro della safety car, ha dovuto far i conti con monoposto più competitive della sua McLaren, ma nel finale della corsa è riuscito comunque a tenersi dietro le due Williams e la Ferrari di Kimi Raikkonen, cogliendo un’ottima settima posizione finale.


Alberto Murador

Ciao a tutti, il mio nome è Alberto e la mia più grande passione sino dall'età di sette anni è stata la F1, ma poi ho cominciato ad appassionarmi di tutto il mondo del motorsport. Tifoso ovviamente della Ferrari, orgoglioso del " made in Italy ".