F1 | Vettel e la sua giornata storta

Sebastian Vettel dopo il sesto tempo durante le prove del Gran Premio di Germania fa il mea culpa. Domani in gara sarà dura.

di Giulio Scaccia

Le Ferrari sono in terza fila, quinto tempo Kimi Raikkonen, sesto Sebastian Vettel. Brutte prove per il tedesco, macchina inguidabile, con un almeno apparente forte sottosterzo ed una difficoltà enorme nel prendere la corda nelle curve. Seb è a 8 decimi dalla pole ma la cosa più grave in casa Ferrari, oltre alle prestazioni, è avere davanti le due Red Bull.

Vettel racconta le sue qualifiche senza nascondere troppo la delusione:

È stata una sessione difficile, non sono riuscito a mettere insieme il giro perfetto. L’ultimo giro della Q3 in verità mi sembrava buono, ma a quanto pare non è stato sufficiente. Colpa mia.

Seb si sofferma sul bilanciamento dell’auto, davvero deficitario, anche ad occhio nudo lo si vedeva “remare” nelle curve.

Vettel e la Ferrari sperano nella gara. Il passo potrebbe essere migliore anche se nel Motodrome si evidenziano i problemi veri, come abbiamo già accennato. La Red Bull in quel tratto è molto forte e, a meno che non abbiano fatto un assetto estremo da qualifica, che poi potrebbe metterli in crisi in gara, saranno avversari ostici.

Seb prova ad essere ottimista ma il suo non verbale tramette delusione:

In gara saremo competitivi, lo sappiamo, come passo gara siamo più veloci delle Red Bull. Si era anche visto nel GP precedente, ma partiamo dietro di loro e non sarà facile superarli.

Andremo in vacanza con il sorpasso Red Bull su Ferrari avvenuto? Lo vedremo domani.


1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Giulio Scaccia

Giornalista ed appassionato, seguo la Formula 1 dal 1978. Da Gilles Villeneuve a Michael Schumacher, sempre la Ferrari nel cuore.

Lascia un commento