F1 | Ungheria 1986: Piquet e il sorpasso a Senna
 

 


F1 | Ungheria 1986: Piquet e il sorpasso a Senna

Quello del 1986 è il primo Gran Premio svolto a Budapest in Ungheria. Senna e Piquet sono protagonisti di un memorabile duello culminato con un memorabile sorpasso che rimane negli annali della Formula 1.

di Giulio Scaccia

E’ il mese di agosto del 1986 e la Formula 1 arriva per la prima volta in Ungheria. E’ una delle abili operazioni di Bernie Ecclestone. Non è ancora caduto il muro di Berlino e l’evento rappresenta un ponte economico e simbolico  tra est ed ovest.

La stagione vive del confronto tra le Williams FW11 motorizzata Honda di Nelson Piquet e Nigel Mansell con la McLaren MP4/2C motorizzata Tag Porsche. Quarto incomodo, soprattutto in prova, un arrembante Ayrton Senna con la Lotus 98T spinta dal motore Renault.

La prima fila è tutta brasiliana. Pole position per Ayrton Senna, seconda piazza per Nelson Piquet. Terzo Alain Prost, quarto Nigel Mansell con l’altra Williams.  La gara è un affare privato tra i due brasiliani, con Prost ritirato al 23° giro per un incidente.

Piquet_UngheriaLa gara sembra essere appannaggio di Senna, con Piquet attardato dalla sostituzione delle gomme. Il pilota della Williams si lancia in una bella  rimonta e raggiunge Senna che però non lascia spazi per passare. Piquet deve inventare un sorpasso all’esterno nella curva alla fine del rettilineo principale, in sbandata controllata, praticamente un’azione da kartista. Il sorpasso è nella storia, come uno dei più belli in assoluto, considerando anche lo spessore dei contendenti.

Ayrton Senna dovrà arrendersi alla classe dell’avversario ed alle prestazioni  della Williams FW11.

La classifica finale vede primo Nelson Piquet, seguito da Ayrton Senna e poi Nigel Mansell. Male le Ferrari, che dalla stagione 1986  inizieranno un inesorabile declino.

Il mondiale costruttori sarà vinto dalla Williams ma quello piloti, con un incredibile finale, da Alain Prost.

Ordine di arrivo del GP Ungheria 1986 :

Pos No Pilota Costruttore Giri Tempo/Ritiro Pos. Griglia Punti
1 6 Brasile Nelson Piquet Williams-Honda 76 2:00:34.508 2 9
2 12 Brasile Ayrton Senna Lotus-Renault 76 + 17.673 1 6
3 5 Regno Unito Nigel Mansell Williams-Honda 75 + 1 Giro 4 4
4 28 Svezia Stefan Johansson Ferrari 75 + 1 Giro 7 3
5 11 Regno Unito Johnny Dumfries Lotus-Renault 74 + 2 Giri 8 2
6 3 Regno Unito Martin Brundle Tyrrell-Renault 74 + 2 Giri 16 1
7 16 Francia Patrick Tambay Lola-Ford 74 + 2 Giri 6
8 4 Francia Philippe Streiff Tyrrell-Renault 74 + 2 Giri 18
9 26 Francia Philippe Alliot Ligier-Renault 73 + 3 Giri 12
10 14 Regno Unito Jonathan Palmer Zakspeed 70 + 6 Giri 24
Ret 25 Francia René Arnoux Ligier-Renault 48 Motore 9
Ret 15 Australia Alan Jones Lola-Ford 46 Differenziale 10
Ret 20 Austria Gerhard Berger Benetton-BMW 44 Trasmissione 11
Ret 18 Belgio Thierry Boutsen Arrows-BMW 40 Probl. Elettrici 22
Ret 2 Finlandia Keke Rosberg McLaren-TAG Porsche 34 Sospensione 5
Ret 19 Italia Teo Fabi Benetton-BMW 32 Trasmissione 13
Ret 24 Italia Alessandro Nannini Minardi-Motori Moderni 30 Motore 17
Ret 27 Italia Michele Alboreto Ferrari 29 Incidente 15
Ret 8 Regno Unito Derek Warwick Brabham-BMW 28 Incidente 19
Ret 1 Francia Alain Prost McLaren-TAG Porsche 23 Incidente 3
Ret 21 Italia Piercarlo Ghinzani Osella-Alfa Romeo 15 Sospensione 23
Ret 17 Germania Christian Danner Arrows-BMW 7 Sospensione 21
Ret 7 Italia Riccardo Patrese Brabham-BMW 5 Cambio 14
Ret 23 Italia Andrea de Cesaris Minardi-Motori Moderni 5 Motore 20
Ret 29 Paesi Bassi Huub Rothengatter Zakspeed 2 Radiatore 25
Ret 22 Canada Allen Berg Osella-Alfa Romeo 1 Turbo 26

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Giulio Scaccia

Giornalista ed appassionato, seguo la Formula 1 dal 1978. Da Gilles Villeneuve a Michael Schumacher, sempre la Ferrari nel cuore.

3 thoughts on “F1 | Ungheria 1986: Piquet e il sorpasso a Senna

  • 21/07/2016 at 10:14
    Permalink

    “Il mondiale costruttori sarà vinto dalla Williams ma quello piloti, con un incredibile finale, da Alain Prost.”
    Memorabile GP di Adelaide, con Prost che cambia presto le gomme intuendo che non duravano tutto il GP.
    Scoppia quella di Rosberg, poi quella di Mansell. Piquet torna ai box per prudenza (con Prost che lo aveva comunque ripreso) ed è tardi per rimontare!
    Una delle ultime volte in cui il pilota ha battuto la macchina!

  • Pingback: GP Ungheria: anteprima ed orari Sky e TV8

Lascia un commento