F1 | Storia: Gp Gran Bretagna 2011, Alonso salva la stagione

alonso-f37560 anni dopo è di nuovo Ferrari: La pole andò ad uno strepitoso Webber che riuscì a battere il compagno Vettel grazie ad uno scroscio di pioggia che impedì un pò a tutti di migliorarsi sul finale del Q3. Bene andarono le Ferrari che monopolizzarono la seconda fila, mentre per Hamilton fu un vero e proprio disastro: solo decimo. Al mattino della domenica Alonso fece alcuni giri al volante della Ferrari 375F1 per omaggiare i 60 anni dalla prima vittoria di una Ferrari in una gara ufficiale del mondiale di Formula 1. Un improvviso acquazzone poco prima del via, costrinse i piloti a partire con le gomme intermedie. L’avvio, però, non fu esaltante per le Ferrari che persero terreno nei confronti delle Red Bull. Man mano che la pista si asciugò Alonso recuperò terreno arrivando a giocarsi la gara con Vettel, mentre Webber fu costretto a cedere il passo a causa di una strategia non efficiente. Il momento chiave arrivò al giro numero 27 quando Alonso e Vettel entrarono in contemporanea ai box (separati da 3 secondi), ma un problema alla pistola pneumatica dei meccanici Red Bull regalò la testa della corsa ad Alonso. Un arrembante Hamilton, arrivò addirittura a trovarsi a meno di un secondo dalla leadership ma una strategia troppo “a vedere prima cosa fanno gli altri” lo ricacciò lontano da Alonso. Il finale fu palpitante con Webber che scavalcò Hamilton e si portò negli scarichi (soffianti o meno) di Vettel ma un’ordine di scuderia di “mantenere le distanze” frenò la sua rimonta. All’ultima curva, Hamilton superò Massa e guadagnò la quarta posizione finale. Alonso, con ben 16 secondi di vantaggio, tornò alla vittoria dopo dodici gare di astinenza salvando, così, la Ferrari dall’onta dell’anno in bianco di vittorie.



1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Luca Sarpero

28 anni di vita e 29 passati ad amare la Formula 1. Senza se e senza ma. Amante del web per passione, storico di F1 per vocazione.

Lascia un commento