F1 | Alonso: “Vettel rivive la mia storia in Ferrari”

Fernando Alonso, in alcune recenti dichiarazioni, ha paragonato il momento di Vettel in Ferrari alla sua esperienza quinquennale a Maranello.

Stando a quanto affermato dall’asturiano, Vettel, dopo un 2015 soddisfacente si trova a vivere, una stagione complicata a causa della poca competitività della SF16-H. Un po’ come è avvenuto ad Alonso, il quale, durante i cinque anni in rosso, molto spesso si è trovato ad inseguire con una Ferrari non al livello della velocissima Red Bull progettata da Adrian Newey.

Alonso afferma che non si tratta di empatia ma, più semplicemente, capisce ciò che prova Vettel in questo momento in quanto è quello che lui ha provato a lungo durante la sua esperienza a Maranello. Tuttavia il bicampione del mondo spagnolo ci tiene a precisare che, nonostante una Ferrari più debole delle vetture rivali, è riuscito a giocarsi più volte il mondiale fino all’ultimo Gp ed augura che anche Vettel possa provare questa sensazione, in quanto correre per la Ferrari, secondo Alonso, resta un’esperienza speciale a prescindere da tutto.

vet-alan_2453291bAlonso si dice ancora soddisfatto della scelta di aver lasciato la Ferrari per accasarsi in McLaren. Al termine del 2014 ha lasciato Maranello in quanto pensava che rimanendo in rosso non avrebbe avuto la possibilità di tornare a vincere il mondiale e i risultati delle ultime due stagioni, sotto questo aspetto, sembrano dargli ragione. D’altra parte Alonso ha sposato il progetto del binomio McLaren-Honda che fino ad ora è stato avaro di soddisfazioni.

L’asturiano è però convinto che McLaren è sulla strada giusta per tornare al vertice. La F1, d’altronde, è fatta di cicli: fino al 2013 c’è stato quello di Vettel e Red Bull, dall’ingresso delle power unit ibride è iniziato il monopolio Mercedes con Hamilton e Rosberg. Alonso è fiducioso e pensa che, a breve, possa toccare a lui e alla sua squadra diventare il pilota e la macchina da battere nel mondiale di F1. Da questo punto di vista solo il tempo potrà dargli ragione.