F1 | Ferrari: difficile arrivare a Perez e Ricciardo

La Ferrari si guarda intorno per cercare un eventuale sostituto di Raikkonen qualora non si concretizzasse il rinnovo del finnico. Ricciardo e Perez, due dei papabili, son stati letteralmente blindati dai loro team di appartenenza. 

di Francesco Svelto |

 

Il mercato piloti è ovviamente un argomento che inizia davvero a scaldarsi in questo periodo dell’anno, e che arriva verso agosto e settembre a culminare nei primi annunci ufficiali. Ma il mercato che ruota attorno alla Ferrari, se fosse possibile, è ancora più caldo. Sappiamo che il team di Maranello ha il contratto del finnico Kimi Raikkonen in scadenza quest’anno. Non è una sorpresa – già dall’anno scorso non lo era – che Maranello si stia guardando intorno per capire la soluzione migliore da adottare: tenere Raikkonen o cercare un sostituto.

Al di la di qualsiasi commento sulle prestazioni di Kimi Raikkonen di questo inizio di stagione – esse possono essere infatti interpretate positivamente o negativamente a seconda di chi giudica e di che aspetto viene giudicato), attorno alla seconda rossa girano da un po’ di tempo diversi nomi: Daniel Ricciardo, Sergio Perez, Nico Hulkenberg, ma anche il duo Mercedes che quasi certamente un duo non lo sarà più nel 2017.

Ricciardo-2016Relativamente al pilota di Perth, la volontà di Red Bull è quella di continuare il rapporto di lavoro, conscia delle enormi potenzialità di Ricciardo e della fame che ha quest’ultimo, fame aumentata dopo l’arrivo dell’olandese Max Verstappen che ha rischiato di “rubargli la scena” dopo l’esaltante prestazione di Barcellona. Ad ogni modo è volontà espressa di Ricciardo quella di lottare per il mondiale e chissà che se scendesse dalla Red Bull, l’unico team in cui voglia approdare sia quello che gli ha tolto la vittoria a Montecarlo. Per Sergio Perez il discorso è leggermente differente: Otmar Szafnauer, Sporting Director della Force India, ha semplicemente ribadito che hanno intenzione di tenersi stretto Perez e qualora la Ferrari davvero lo voglia, sarebbe costretta a staccare un cospicuo assegno al team indiano.

Il mercato inizia ad entrare nel vivo quindi, ma sappiamo che contratti e parole nel mondo della Formula 1 valgono ben poco: può capitare tutto e il contrario di tutto in qualsiasi momento. La domanda però inizia a scervellare i tifosi ferraristi: chi sarà il compagno di squadra di Sebastian Vettel nel 2017?

Francesco Svelto


Francesco Svelto

Non un tifoso della F1... ma un appassionato di tutto ciò che è pure-racing a 4 ruote! Nota bene, ho scritto "pure-racing".