F1 | Ferrari, cosa non funziona sulla SF16-H

A questa Ferrari manca semplicemente carico aerodinamico, e lo dicono in molti, non solo noi: http://www.f1sport.it/2016/03/f1-scalabroni-alla-ferrari-manca-ancora-carico/  oppure http://www.f1sport.it/2016/03/ling-mazzola-a-pit-talk-su-ferrari-hamilton-e-alonso/ poi certo mancherà ovviamente anche potenza e prestazione dal motore e, cosa da non dimenticare, l’affidabilità.

motore_ferrari_Proprio per migliorare l’affidabilità e l’efficienza saranno spesi in Canada altri gettoni (pare che la FIA abbia accettato gli interventi come affidabilistici e quindi non verranno “scalati” gettoni). Verranno apportate delle modifiche alla turbina, non per modificarne le dimensioni e ridurre un ipotetico turbo lag eccessivo, ma per renderla più affidabile e “furbescamente” (scuola Mercedes) per migliorarne allo stesso tempo anche le prestazioni (sempre la FIA accetterà questi interventi come interventi “affidabilistici”; in che modo? Non è dato sapere ma sembrano che gli interventi (come riportato da Motorsport.com) interessino l’inclinazione e la conformazione delle palette della girante.

Asserire, invece che la Ferrari patisse problemi di turbo lag eccessivo, a causa di una turbina troppo grande, è come dire che dopo anni di motori turbo in Ferrari ancora non abbiano imparato a fare i calcoli giusti e scegliere le dimensioni di una turbina appropriata per il proprio motore. A tal riguardo qualche mese fa avevamo chiesto ad un Ingegnere ex F1  cosa ne pensasse e ci aveva spiegato come “non credesse a certe teorie ma che oltretutto se portava a degli svantaggi di un certo tipo, dall’altra avrebbe portato anche dei vantaggi.”

D’altronde quando si spendono gettoni per modificare un elemento, non è detto che questo sia affetto per forza da qualche tipo di problema ma si cerca però di migliorarlo, come in effetti è stato fatto sulle camere di combustione spendendo i primi gettoni a Sochi.

SHANGHAI (CINA) © FOTO STUDIO COLOMBO PER FERRARI WEB (© COPYRIGHT FREE)

In conclusione è sbagliato credere che tutti i problemi della Ferrari SF16-H abbiano origine da questa “ipotetica” turbina sovradimensionata. A Monaco, tracciato dove il motore conta meno, la Ferrari era ugualmente lontano, dove invece contano trazione e quindi telaio e carico.

Che Ferrari vedremo quindi in Canada? Si corre su una pista da basso carico aerodinamico e che quindi potrebbe cambiare nuovamente i valori in pista. Non ci sorprenderebbe rivedere una Ferrari più in forma, come poi non ci sorprenderebbe risentire che i meriti sono dovuti agli interventi alla sovralimentazione e perciò la ripresa delle televendite e dei proclami…


1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Antonio Granato

F1 Freelance Technical Analyst - AME-Aircraft Maintenance Engineer - Ideatore e Coordinatore di F1sport.it - Ideatore e radio-conduttore di #PitTalk - Blogger ilfattoquotidiano.it - collaboratore di Autosprint Twitter: @antoniogranato

42 thoughts on “F1 | Ferrari, cosa non funziona sulla SF16-H

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.