F1 | Vettel: decisione Kvyat presa prima di Sochi

Sebastian Vettel crede che la decisione della RedBull di scambiare i piloti di F1 Daniil Kvyat con Max Verstappen sia stata presa prima del GP di Russia.

Dopo aver segnato il suo primo podio della stagione in Cina, Kvyat si è scontrato con Vettel nel GP successivo due volte alla partenza a Sochi, mandando out la Ferrari del tedesco. Dopo il GP di Russia, la RedBull ha annunciato la promozione di  Verstappen alla sua squadra maggiore, con Kvyat invece che si è trovato retrocesso in Toro Rosso.

Kvyat ha commentato così la sua retrocessione dalla RedBull alla Toro Rosso:

“Non c’era nessuna vera spiegazione per questa retrocessione. Se i boss vogliono che qualcosa accada, loro possono semplicemente farla accadere. Mi sento di aver fatto di tutto per la squadra, portando dei punti e facendo il lavoro per lo sviluppo. Abbiamo lavorato bene insieme, quindi è una domanda che dovete rivolgere ad altre persone e che vi potranno dare risposte migliori. Io davvero non vedo alcuna spiegazione a questo. Ho imparato molto negli ultimi giorni, nelle ultime settimane, che mi ha reso molto forte.”

vettelmalaysia2015Kvyat dopo aver parlato per la prima volta dopo aver saputo della retrocessione, ha aggiunto che per lui è stato “un piccolo shock”, e che questa decisione ricevuta da una telefonata di Helmut Marko è stata data senza apparenti spiegazioni. Anche Sebastian Vettel ha commentato ai microfoni dei giornalisti a Barcellona, questo episodio con pochi precedenti:

“Io non penso che abbia a che fare con quello che è successo a Sochi, ho capito che era stato deciso in anticipo. E ‘una grande occasione per Max, anche se non è un bel richiamo per Daniil. Dopo la mia uscita a Sochi sono andato da Christian Horner, era chiaro quello che fosse successo e gli ho detto di avere una parola con Kvyat. Dopo la gara ha avuto il coraggio di prendere il telefono (Kvyat), mi ha chiamato e si è scusato. Si rese conto di aver fatto un errore e per me questa è la fine della storia. Naturalmente ero molto turbato, in primo luogo, deluso perché ha rovinato la mia gara, ma queste cose accadono. Non c’è alcuna garanzia che non si avrà un errore di valutazione di Domenica, gli errori accadono.”

Kvyat si sente ora di dare il massimo con la Toro Rosso, convinto del fatto che ora si trovi in un team che lo appoggia pienamente e che riuscirà a valorizzare le sue grandi doti da pilota. E noi non possiamo che essere curiosi di vedere sia Verstappen che Kvyat lottare nei prossimi GP.

Valentina Nucciotti


1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Lascia un commento