F1 | Rosberg lento a Montecarlo, ma perchè?

Nico Roberg, a Montecarlo, ha sempre mostrato di essere veloce e sicuro di se. Quest’anno, invece, ha fallito l’appuntamento. Proviamo a capire perchè.

rosberg_cina_vittoriaSubito dopo la partenza si è capito che Domenica non era la giornata di Nico Rosberg, perché non riusciva minimamente a seguire Daniel Ricciardo. Inizialmente si è pensato che Nico non fosse a suo agio per via della pioggia, ma questa ipotesi è da scartare perché anche con pista asciutta il passo del pilota tedesco non è certamente migliorato. Oltretutto la pioggia non può essere un fattore perché Nico ha sempre dimostrato di avere un certo “manico” fra le strade strette del principato e non ha mai sofferto condizioni meteorologiche estreme.

A fine gara infatti si è venuti a conoscenza che l’impianto frenante non riusciva a raffreddarsi a dovere e questo ha scatenato una serie di problemi che hanno costretto Rosberg a calare il suo ritmo e a cedere la sua posizione a Lewis Hamilton. Ormai è noto che le pressioni delle gomme sono determinanti in questa F1 ipertecnologica e i freni sono utilizzati, attraverso opportune soffiature, per innalzare la temperatura degli pneumatici e per regolare la pressione delle gomme. Probabilmente nella vettura di Nico lo stratagemma Mercedes per fare ciò non ha funzionato bene  e questo ha portato a un malfunzionamento dell’impianto frenante.

Ora resta da capire se Rosberg accuserà psicologicamente il colpo di avere ceduto la propria posizione a Hamilton che è il suo principale rivale nella corsa al titolo, probabilmente no perchè il Nico Rosberg di questa stagione sembra veramente in forma e padrone della situazione. Solo il talento di Hamilton potrà far vacillare le sue convinzioni, ma per ora non sembra possibile che ciò avvenga.


Luca Stefanini

Ho 25 anni,sono un ingegnere meccanico e amo lo sport. Seguo soprattutto il calcio e la Formula 1.