F1 | Monza: Maroni, la Regione entri nel CdA SIAS

Roberto Maroni non incassa, anzi rilancia. Il Presidente della Regione Lombardia lunedì scorso è tornato sulle nomine del nuovo Consiglio di Amministrazione della SIAS e, a margine della revoca dell’incarico ad Andrea Dell’Orto da Presidente della SIAS (appoggiato da Fabrizio Sala in particolare, ndr), al quale è succeduto Pierlorenzo Zanchi, insiste sul ruolo della Regione nella trattativa per mantenere Monza nel calendario della Formula 1, che a suo avviso deve essere quello di condurla in prima persona ergendosi a interlocutore di Bernie Ecclestone, e chiede espressamente di nominare all’interno della SIAS un nome scelto dall’Ente locale.

La contropartita garantita da Maroni a questa richiesta è la messa a disposizione di parte del tesoretto di 70 milioni di Euro in 10 anni, destinati alle opere di ammodernamento dell’Autodromo, per la copertura del contratto con la FOM, che è in via di definizione. Insomma, la Regione vuole farsi capofila nella trattativa. Ma Sticchi Damiani, in un’intervista rilasciata qualche giorno dopo al Corriere dello Sport, ha invece affermato che qualora non si riesca a esaudire le richieste di Bernie Ecclestone bisogna anche avere il coraggio di mollare la presa, anche se il rinnovo del contratto con Monza è e rimane la priorità prioncipale. Il Presidente dell’ACI, tra l’altro, non ha compreso il perché della presenza di Flavio Briatore nella riunione tra Roberto Maroni e Bernie Ecclestone.

Ma c’è una divergenza di vedute che va nella stessa volontà di risolvere i problemi legati alla mancata chiusura del contratto: se, infatti, per Sticchi Damiani a dividere le parti c’è una questione economica, data dalla differenza di circa 2 milioni di dollari tra le richieste di Ecclestone e le offerte dell’ACI, per Maroni il problema è di natura politica, dato dalla volontà di escludere la Regione dalla trattativa e, per questo, ricorre addirittura a un aut-aut: o la Regione prende il comando delle operazioni, mettendo un proprio membro nel Consiglio di Amministrazione di SIAS e finanziando parte delle richieste di Ecclestone, o altrimenti i 70 milioni di Euro non saranno spesi. Condizioni che stanno mettendo in difficoltà Sticchi Damiani e che rischiano di far indispettire nuovamente il Supremo, dopo che nei mesi scorsi aveva rischiato di far saltare tutto proprio per le intromissioni di protagonisti della scena politica nella trattativa.


1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Cristian Buttazzoni

"Life is about passions. Thank you for sharing mine". (M. Schumacher) Una frase, una scelta di vita. Tutto simboleggiato da un numero, il 27 (rosso, ma non solo)

Lascia un commento