F1 | Monza: Ivan Capelli si dimette dal CDA SIAS

Ivan Capelli si dimette da Consigliere della SIAS. Dopo settimane di supposto immobilismo da parte del Presidente di ACI Milano, è arrivato il cambio di passo che tutti, Ecclestone in prima battuta, si aspettavano. L’ex-pilota, alla guida di ACI Milano dal 2014, con questa mossa ha di fatto sfiduciato il presidente della Società che gestisce l’Autodromo di Monza, Andrea Dell’Orto, e il suo procuratore e Direttore dell’Autodromo, Francesco Ferri.

CapelliQuesti ultimi, in alcune dichiarazioni rilasciate alla stampa nelle scorse settimane, hanno rilanciato l’idea di riportare le moto a Monza, evidenziando come la ventilata modifica della Curva Grande fosse prima di tutto una modifica per la sicurezza. Modifica per la quale SIAS avrebbe speso circa 7 milioni ei Euro (quelli che servivano a chiudere la trattativa con la FOM) e che è stata sgraditissima a Bernie Ecclestone, che ha messo di mezzo Herman Tilke a porre il proprio veto all’operazione.

Una mossa che, forse, fa capire la volontà di ACI Milano di non perdere il Gran Premio arrivata nei giorni successivi a un altro fatto di non scarso rilievo: Uberto Selvatico Estense, Presidente di Formula Imola e direttore dell’Autodromo “Enzo e Dino Ferrari”, sabato scorso ha intrattenuto un colloquio con Bernie Ecclestone, decidendo così di passare all’azione e andare a proporre la candidatura del tracciato emiliano per il suo ritorno in Formula 1 sostituendo Monza. Proprio per questa ragione, ha deciso di passare all’azione e di farlo in modo diretto, chiamando in causa non solo Ecclestone, ma anche Angelo Sticchi Damiani, impegnato in una estenuante trattativa per mantenere proprio l’appuntamento monzese.

La mossa di Capelli, quindi, potrebbe portare a sbloccare una trattativa che ormai sembrava avviata a un binario morto proprio mentre si era vicini al traguardo e bloccata proprio dalle intromissioni di Dell’Orto e Ferri, di cui ora si attende il sollevamento dall’incarico, magari proprio a opera di Capelli.


1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Cristian Buttazzoni

"Life is about passions. Thank you for sharing mine". (M. Schumacher) Una frase, una scelta di vita. Tutto simboleggiato da un numero, il 27 (rosso, ma non solo)

Lascia un commento