F1 | Minardi: “Alonso non sereno e BMW tratta il ritorno”

Tornano al centro della scena della F1 le discussioni riguardo le forniture di motori per le prossime stagioni. A sollevare nuovamente la polemica è stato Dietrich Mateschitz della Red Bull:

“Senza una power-unit competitiva lasceremo la F1” Per il 2017”

Scossone nuovamente quindi dai vertici della Red Bull che minaccia ancora di abbandonare la Formula 1. Ricordiamo che il team anglo-austriaco anche ques t’anno monterà un motore Renault ma che, per motivi di sponsorizzazione sarà denominato Tag-Heuer.

Come avevamo riportato ieri su F1Sport.it http://www.f1sport.it/2016/03/f1-mclaren-aggiornata-in-australia-e-alonso-furioso/ torna a farsi avanti la possibilità di abbandono anticipato di Alonso e quanto afferma Giancarlo Minardi sul suo sito www.minardi.it di certo non rassicura gli animi dei tifosi dello spagnolo:

“In casa Honda, anche se ostentano serenità, il clima è tutt’altro che tranquillo. Potrebbero aprirsi scenari drastici. Lo stesso Alonso pare non essere molto sereno anche se Ron Dennis si spertica a sottolineare che Fernando abbia un contratto anche per le prossime due stagioni”

Sempre dal sito di Minardi poi si apprende che la BMW starebbe valutando un possibile ritorno in Formula 1:

“Stiamo vivendo un dominio importante targato Mercedes, ma in Germania ci sono altri costruttori. Mateschitz, forse, con le sue minacce vuole attirare l’attenzione di qualcuno come la BMW che non può restare a guardare!” 

Poi, laconico, conclude il manager faentino:

“Forse le trattative sono già iniziate…”

Dopo le polemiche degli ultimi giorni riguardo le scelte regolamentari sia del “format” delle qualifiche nonché quello tecnico previsto per il 2017 ecco tornare prepotentemente la polemica delle forniture delle PU.


1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

17.221 thoughts on “F1 | Minardi: “Alonso non sereno e BMW tratta il ritorno”