F1 | Hamilton boccia il sistema Halo

Il mondo dei piloti si interroga sul sistema Halo, soprattutto dopo il primo test portato avanti da Sebastian Vettel e Kimi Raikkonen a Barcellona e, se per molti piloti tra cui i ferraristi, Nico Rosberg e Daniel Ricciardo sembra la soluzione ideale, per altri concorrenti è una soluzione da bocciare senza appello. E la critica non arriva da uno qualsiasi, ma dal Campione del mondo Lewis Hamilton, secondo cui questo sistema finisce per snaturare la Formula 1 e la trova la peggiore modifica della storia.

Dettagli dell'Halo sulla vettura di Raikkonen

Una soluzione che non piace dal punto di vista estetico, ma che potrebbe anche attirare delle critiche dal punto di vista tecnico, come per esempio sul versante della limitazione della visibilità. L’inglese ha poi aggiunto che i piloti dovrebbero poter scegliere se adottare tale sistema o meno e, nel suo caso, ha dichiarato che non lo userà. E questo fa capire come si tratti di una soluzione ancora da sperimentare e da migliorare, nell’ambito di un ambiente – quello della monoposto di Formula 1 – già fortemente votato alla tutela dell’incolumità dei piloti.

I miglioramenti da fare, come insegna l’incidente di Jules Bianchi (a proposito, il padre Philippe ha detto che anche con il nuovo sistema Halo il destino del figlio sarebbe stato il medesimo), ci sono ancora, ma bisogna capire in quale direzione intervenire, visto che se alcune soluzioni hanno certamente garantito la salvezza di diversi concorrenti (l’irrigidimento dei roll-bar o l’allargamento degli abitacoli), nulla è riuscito a evitare altri spiacevoli inconvenienti come per esempio l’incidente di Massa.

Halo_bLa strada per garantire maggiore sicurezza ai piloti pare ancora lunga e complicata, anche perchè l’esigenza di maggiore tutela dell’incolumità non può finire in ogni caso per snaturare l’essenza della competizione. Un problema che si intreccia ad altri rischi connessi al sistema Halo, come per esempio le procedure di estrazione in casi di emergenza come gli incendi o gli incidenti di una certa importanza.

Ecco perchè, forse, si è pensato anche all’alternativa di un parabrezza (che probabilmente potrebbe anche essere abbinato al sistema Halo); il dibattito resta comunque aperto tra chi vuole ancora maggiore sicurezza e chi. invece, ritiene le monoposto già abbastanza sicure, forse anche troppo.


1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Cristian Buttazzoni

"Life is about passions. Thank you for sharing mine". (M. Schumacher) Una frase, una scelta di vita. Tutto simboleggiato da un numero, il 27 (rosso, ma non solo)

Lascia un commento