F1 | GP Baharain, Ferrari all’ attacco?

Lo scorso anno sul circuito di Manama si è assistito ad uno dei più bei duelli tra Mercedes e Ferrari. Ora il gap tra le due scuderie si è ridotto, basterà alla Ferrari per provare a vincere?

Diciamo la verità, il primo GP della stagione ha avuto un esito rocambolesco. La Rossa ha mostrato sì di essersi avvicinata alla Mercedes ma non sappiamo ancora realmente di quanto. Il GP d’Australia, spezzato in due dall’ interruzione causata l’incidente di Alonso, ha mostrato una Ferrari a due facce. Prima dell’interruzione la rossa volava dominando la gara, dopo non più. Strategia e gomme hanno stravolto una corsa che in un primo tempo sembrava appannaggio di Vettel e Raikkonen.

Ecco che il Baharain offre subito la possibilità di vedere e valutare davvero i valori in campo. Una gara dallo svolgimento regolare, senza interruzioni, servirà a fare chiarezza.

mazzola2Come detto dall’ Ing. Mazzola la scorsa settimana a Pit Talk:

la Ferrari è ancora in difficoltà nello scaldare le gomme

a causa di una cronica difficoltà a produrre carico aerodinamico. A differenza dell’Australia, dove la temperatura era fresca, a Manama  -pieno deserto- il caldo la farà da padrone. Proprio la temperatura sarà una variabile fondamentale per le mescole utilizzate in gara. E’ per questo che la Ferrari potrebbe essere meno sfavorita nel confronto con la Mercedes, giocando all’ attacco per poter interrompere il dominio delle frecce d’argento.

In Ferrari qualcosa è cambiato almeno nella mentalità. Vincere qualche gara non basta più, la rossa deve presentarsi su ogni  pista provando a dire la sua. Il Baharain sarà un banco di prova fondamentale, temperature e conformazione del tracciato forniranno uno specchio di quello che sarà il proseguo della stagione. Far bella figura qui vorrà dire giocarsela per tutta la stagione.

Importantissima  sarà l’affidabilità. A Melbourne il ritiro di Raikkonen è stato causato dalla rottura del turbo in seguito allo stop della gara. Non ci fosse stata l’interruzione probabilmente il cedimento non sarebbe avvenuto. Oltre alla prestazione la Ferrari deve dimostrarsi affidabile. E’ questa la parola d’ordine se si vuole ambire ad una stagione importante.

In qualifica la distanza dalle Mercedes è facile rimanga di un certo spessore ma in gara le cose potrebbero cambiare. Interessante sarà la partenza. Se le due Ferrari riusciranno a ripetere quanto fatto in Australia ci sarà da divertirsi.


1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Alessandro Francese

Appassionato di sport, motori e Alfa Romeo ho sempre cercato di fare dei miei interessi un lavoro. Dalla tesi su Gianni Brera al mio impegno quotidiano in una concessionaria, almeno in parte, credo di esserci riuscito. Questo però è solo l'inizio! "Se una persona non ha più sogni, non ha più alcuna ragione di vivere." Cit. Ayrton Senna

Lascia un commento