F1 | Giuliano Alesi nella FDA, gira a Suzuka con papà Jean
 

 


F1 | Giuliano Alesi nella FDA, gira a Suzuka con papà Jean

Giuliano Alesi è ufficialmente un pilota della Ferrari Driver Academy. Come anticipato nelle scorse settimane, la struttura che alleva i giovani piloti del team di Maranello ha puntato gli occhi sul giovane pilota francese che nel 2016 approderà in GP3 e nei giorni scorsi, precisamente il 2 marzo, è arrivata la conferma ufficiale.

10264031_10208927841022757_217399764299591656_oMa non c’è stato solo il comunicato della FDA a rendere pubblica la notizia. Domenica 13 marzo, infatti, nel corso di un’esibizione sul circuito di Suzuka, ha guidato nientemeno che la Tyrrell 019 di papà Jean e si è presentato per la prima volta con una tuta della FDA senza sponsor. Una scelta che conferma le indiscrezioni secondo cui, con la nuova gestione di Massimo Rivola. la Ferrari cercasse un nome di peso per rinforzare il suo settore giovanile, battendo la concorrenza di un altro blasonato figlio d’arte, Mick Schumacher.

E’ una delle poche occasioni in cui a Maranello padre e figlio si siano presentati entrambi alla corte della Ferrari e, forse, una delle più suggestive, visto che Jean Alesi è stato l’ultimo testimone dell’epoca dei V12 e anche lui si è esibito, insieme al figlio, a bordo di una Ferrari 87-88 del suo intramontabile compagno di squadra in rosso Gerhard Berger. Un passaggio di testimone generazionale che, se portasse il giovane Giuliano in Formula 1, sarebbe con ogni probabilità il primo nella storia della Ferrari.

Come detto, la notizia risale all’inizio del mese, ma siccome la ricorrenza pasquale quest’anno cade nel giorno 27, numero che fu di Jean ed ereditato da Giuliano nei suoi trascorsi in kart e nella Formula 4 francese, mai occasione fu più propizia nell’augurare ai nostri lettori una buona Pasqua ricordando un recente evento legato a uno dei personaggi più amati della storia ferrarista.


1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Cristian Buttazzoni

"Life is about passions. Thank you for sharing mine". (M. Schumacher) Una frase, una scelta di vita. Tutto simboleggiato da un numero, il 27 (rosso, ma non solo)

Lascia un commento