F1 | S-Duct Mercedes, regolare?

La Mercedes porta in pista una novità al musetto che era stata annunciata già qualche giorno fà. Due interventi evidenti che riguardano l’introduzione dell’S-Duct e la nuova forma dell’estremità del musetto con il restringimento dei piloni di il fissaggio del flap anteriore.

di Antonio Granato  

L’S-duct già utilizzato nelle precedenti stagioni serve a evitare il distacco della vena fluida e migliora il flusso nella parte inferiore della vettura, zona che come sappiamo risulta essenziale per l’efficenza aerodinamica della macchina.

A far discutere molto in queste ore è sicuramente l’introduzione dell’S-Duct che il team Mercedes ha però installato sulla sua W07 in un modo che, almeno dall’esterno, sembrerebbe irregolare. Ricordiamo, infatti, che il regolamento permette la creazione di condotti solo in una piccola porzione della parte anteriore della vettura, che parte dall’asse delle gomme fino ad un massimo di 150 mm davanti ad esso. 

Fino ad oggi le fessure di entrata e di uscita dell’aria erano state poste all’interno di questi 150mm, ma come possiamo vedere dal disegno successivo, la Mercedes ha posizionato la “bocca” inferiore dell’ S-Duct molto avanti, fuori da quello che dovrebbe essere lo spazio consentito. Se i tecnici Mercedes però hanno deiciso di posizionare così avanti la presa d’aria, un motivo ci sarà, ed è probabile che abbiano trovato  il modo di aggirare legalmente il regolamento tecnico.

squalo_pulito

Una soluzione potrebbe essere quella di far scorrere l’aria all’interno del musetto (fuori dal telaio) in modo da raggiungere l’area dei 150mm e dar vita al vero e proprio condotto a “s” verticale. Tutto questo permetterebbe di pulire molto prima il flusso dell’aria (lo strato limite) sotto la vettura e renderlo più efficace e  funzionale dal punto di vista aerodinamico. Come dimostrerebbe questa immagine al link successivo  http://i.imgur.com/Mw176WD.jpg che mostra come in effetti la canalizzazione nel musetto che sfocherebbe davanti alla vera bocca d’ingresso dell’S-Duct posta nell’area consentita. Foto scattata in Brasile in occasione del GP 2015 quando la Mercedes per la prima volta aveva sperimentato l’S-Duct e quindi la canalizzazione nel muso anteriore.


Antonio Granato

F1 Freelance Technical Analyst - AME-Aircraft Maintenance Engineer - Ideatore e Coordinatore di F1sport.it - Ideatore e radio-conduttore di #PitTalk - Blogger ilfattoquotidiano.it - collaboratore di Autosprint Twitter: @antoniogranato www.antoniogranato.com